Espulso l’imam che aggredì la Santanchè. Salvini: “Rispedito a casa”

mercoledì 10 ottobre 19:50 - DI Penelope Corrado

«Firmata adesso l’espulsione di un imam che incitava al terrorismo islamico in Italia: a casa!». Lo scrive su Twitter il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Il religioso espulso – a quanto trapela dal Viminale – è Ahmed Elbadry Elbasiouny Aboualy, egiziano. Nel 2009 aggredì Daniela Santanchè durante una manifestazione contro il velo integrale per le donne musulmane.

L’imam, che viveva a Milano, sarà rimandato in Egitto

Aboualy, classe 1982, in Italia dal 2005, domiciliato a Milano, è titolare di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato rilasciato dalla questura del capoluogo lombardo. Secondo gli investigatori – si apprende da fonti dell’Interno – ha evidenziato un orientamento religioso ultraradicale, verificato nei file dei suoi apparecchi elettronici ed emerso anche in alcuni luoghi di culto islamico dove aveva funzioni di imam. Aboualy aveva legami con alcuni soggetti pericolosi come Mohamed Game, l’autore dell’attentato alla caserma dell’Esercito Santa Barbara di Milano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio.precetti@alice.it 11 ottobre 2018

    Tornerà col prossimo barcone? Questi sono i veri assassini perchè incitano gli islamici ad uccidere i miscredenti ( cioè noi).