Clandestini, ora la Ue è terrorizzata: “Sì, è vero, bisogna fermare i flussi…”

mercoledì 24 ottobre 18:30 - di Antonio Pannullo

Che succede ai burocrati di Bruxelles? Ora si stanno rendendo conto che a maggio riaschiano di essere spazzati via tutti dal voto popolare, e corrono ai ripari. Il “vero progresso” nella riforma delle politiche migratorie Ue sta nel fatto che nel Consiglio Europeo oggi praticamente “tutti capiscono che la priorità è fermare i flussi di migranti irregolari, e non la loro redistribuzione”. Solo che “loro” non se ne erano accorti sino a oggi. Lo dice il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, rispondendo, durante la plenaria dell’Europarlamento a Strasburgo, alle numerose critiche arrivate dagli eurodeputati per la mancanza di progressi sulle politiche migratorie in occasione del Consiglio Europeo della scorsa settimana. “Quasi tutti – ha continuato Tusk – hanno espresso insoddisfazione per la mancanza di decisioni. Capisco la vostra insoddisfazione, perché so che la maggioranza” dell’Aula “è a favore di quote obbligatorie” per il ricollocamento dei migranti. “Malgrado quello che avete detto, il Consiglio Europeo sta costruendo una soluzione comune europea” in materia di politiche migratorie, basata tra l’altro sulla “lotta ai trafficanti, sulla protezione dei confini esterni e non sulle quote obbligatorie”. “Ho l’impressione – ha concluso Tusk – che alcuni di voi vorrebbero un’Europa senza Stati membri e senza governi. Vi prego di non sorprendervi se non sono sulla stessa linea”. Sui vertici Ue si è abbattuta una serie di critiche: tra i tanti interventi critici, la capodelegazione del Pd Patrizia Toia ha detto che “è un po’ triste per chi crede nell’Europa commentare il Consiglio di ottobre. Se si toglie Brexit, è stato il Consiglio Europeo del niente, della rinuncia ad esercitare le proprie responsabilità. Perché arrendersi così? Questo spalanca le porte ai nemici dell’Europa”. La Toia evita di specificare che i nemici dell’Europa da lei evocati sono coloro che propugnano da anni l’invasione di clandestini, della quale il Pd è tra i maggiori responsabili. L’eurodeputata del gruppo S&D Elly Schlein ha attaccato: “Che cosa vi siete riuniti a fare? E’ spuntato persino un vertice nell’Egitto di Al Sisi, quando domani sono 33 mesi dall’uccisione di Giulio Regeni”. E la linea della presidenza austriaca sulla riforma del sistema di Dublino non fa altro che riproporre “la solidarietà flessibile discussa dalla presidenza slovacca due anni fa”. Intanto, ha concluso, la Francia di Emmanuel “Macron chiede di riformare Dublino e riporta di nascosto i migranti nei boschi italiani”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • leonardo 25 ottobre 2018

    Non se ne puo più fuori gli africani e tutti i musulmani dall’italia. ma quanti sono gli stranieri in italia? 6 MILIONI BASTAAAAAA la gente e stufa dell’europa del PD dei Politici corrotto e massoni. fuoriiiii date al popolo il comando .

  • Giuseppe Tolu 25 ottobre 2018

    Puzza di c**** nelle mutande; si accorgono (anzi, fanno finta) adesso di aver mandato in rovina tutta l’Europa. Hai voglia di trovare scuse, ormai le elezioni sono vicine, prenderete una bastonata tale che qualcuno di voi si fermerà ai semafori per raccattare qualche centesimo per potersi ubriacare

  • Angela 25 ottobre 2018

    In Belgio hanno già il partito islamico nel loro parlamento…vogliamo che anche l’Italia faccia la stessa fine?…fermiamo subito i flussi o questi islamici ci fagociteranno…

  • giorgio 25 ottobre 2018

    belgio, lussemburgo e vaticano ( entro le mura..) a spese e carico loro. poi aspettiamo….

  • Pino1° 25 ottobre 2018

    Sono terminati gli usi intensivi delle ferie estive dei traghetti bene, riempiamone di galeotti qualcuna di extracomunitari dei vari paesi frontalieri, e visti che sono nerettini con i documenti di casa loro, li rimandiamo a casa e facciamo un pochino di alleggerimento nelle nostre carceri ? Salvini…. per favore falle finire quelle due mega-carceri nuove di oltre dieci anni fa mai finite perche’ la ‘ndrangheta non ha voluto ? Se non se li sono fottuti quelli di prima ci sono i fondi al ministero competente ! E una bella fornitura alla Penitenziaria di taser e di pastiglie di ‘svegliamoci’ !! Mettilo su il centro cani poliziotti tipo doberman, snautzer giganti, rottweiler, dogo argentino, cane corso, pitbul ecc….. si mantengono a sbafo i negri e non si possono allevare due/tre cento cani da sommossa?

  • Giuseppe Forconi 25 ottobre 2018

    Dicono che ora se ne stanno rendendo conto……???? Ma se lo sapevano bene fin dal principio, hanno voluto girare la testa da un’altra parte per non vedere. Anche se a Maggio verranno tutti sbattuti fuori….. SPERIAMO……. non credo che si preoccuperanno piu’ di tanto, tanto il gruzzolo ( quello rubato ) lo hanno gia’ messo al sicuro presso i paradisi fiscali.

  • 24 ottobre 2018

    Mandiamoli al Belgio e Vaticano (dentro le mura del Vaticano) no a Roma!! Scommetto che Belgio e la vera nazione razzista di Europa!!!