Bufera sulla Parodi per le offese ai leghisti. Salvini: «Nessuno vuole cacciarla dalla Rai» (video)

giovedì 11 ottobre 10:24 - DI Eugenio Battisti

«Il successo di Salvini è dovuto all’arrabbiatura della gente, alla paura e anche all’ignoranza». Le parole di Cristina Parodi ai Lunatici su Radio2 all’indirizzo del vicepremier leghista non sono piaciute al Carroccio che a caldo chiede alla Rai il licenziamento della popolare conduttrice, moglie di Giorgio Gori, sindaco dem di Bergamo.

La Parodi contro Salvini. L’ira della Lega

Stile militante-riflessivo, sorriso smagliante, la Parodi si è lasciata andare con troppo disinvoltura a giudizi non proprio da servizio pubblico sul governo in carica: «Mi fa paura un tipo di politica basata sulla divisione, sui muri da erigere, vorrei una politica che andasse incontro ai più deboli, che aiutasse questo Paese a risollevarsi in un altro modo». Immediata la replica durissima della Lega: «Se Cristina Parodi è tanto delusa  dalla politica italiana scenda in campo e soprattutto lasci la Rai, con le sue offese a Matteo Salvini la giornalista moglie del sindaco Pd di Bergamo ha utilizzato il servizio pubblico radiotelevisivo a propro uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo televisivo: ne chiederemo conto in commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione», attacca il manipolo dei parlamentari del Carroccio. Una difesa dovuta, commenta lo stesso Salvini che dai microfoni di Radio Radicale, però, assicura che nessuno vuole cacciarla. «Non siamo Anzaldi di turno, nessuno intende cacciare la Parodi dalla tv. Stia tranquilla anche se ringrazio i parlamentari della Lega per la difesa. Cercheremo di migliorare il servizio pubblico, ma  – dice il ministro dell’Interno  – non lo faremo usando metodi che appartengono a qualcuno che ci ha preceduto».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • paolaiesus@tin.it 13 ottobre 2018

    Come è stato detto, una conduttrice TV, di qualsiasi TV ma specialmente la RAI, deve essere o almeno “apparire” SUPERPARTES!!!!
    Forse sarebbe opportuno il licenziamento di TUTTI i conduttori faziosi.

  • fabpittan@hotmail.com 12 ottobre 2018

    a mio avviso la RAI andrebbe rivoltata come un calzino,spettacoli discretamente noiosi e nella storica parte sempre ripetitivi ,giornalisti solo di parte………..percio’ non ne sentiremo la mancanza….comprese………… le due sorelle parodi ….con le loro baggianate……!

  • Roberto de Rubertis 12 ottobre 2018

    perchè queste vecchie conduttrici non le mandano tutte a casa:Volti nuo√i.I sinistri mi fanno schifo

  • naria51@hotmail.it 12 ottobre 2018

    Non mi sembra giusto che rimanga in RAI perche’ ha offeso i milioni di italiani che vi hanno votato e per i quali siete al governo

  • g.abbruzzese@utanet.at 12 ottobre 2018

    Un piccolo imprenditore di successo economico, soffriva molto perché nessuno – asuo avviso- riconosceva i suoi meriti. Nel circolo, nel bar, al ristorante, ecc. sentiva dire sempre le stesse parole: Quel politico lá é testa di C…, quel presidente li é una gran testa di C…., quel direttore generale non é altro che una testa di C,,,,, ecc. ecc.. Ha deciso di andare in farmacia per chiedere un preservativo da metterselo addosso. Doveva essere grande, grande il piú grande possibile. A che scopo chiese il personale,il piú grande che abbiamo andrebbe bene per un asino, che ne dice ? Troppo piccolo per me !! UUUUHHHH ! Io vorrei mettermelo in testa per essere anch`io una gran testa di C….. Leggendo certi commenti mi rendo conto di quanti gran teste di C…. ci sono in giro. La stupiditá degli uomini é sicuramente infinita disse Einstein, per quanto riguarda l`universo non sono certo.

  • paitona@alice.it 12 ottobre 2018

    I soliti saccenti buoni e bravi con il portafoglio degli altri, gli altri sono sempre gli stessi cioè quelli che lavorano dalla mattina alla sera e non hanno il tempo di rincorrere pensieri astratti.

  • matteosiluri@libero.it 12 ottobre 2018

    Altra “compagna” che campa grazie all’abbonamento che “democraticamente” ci fanno pagare…ma sono tanti che andrebbero buttati fuori dal servizio pubblico, vedi i tristi e stantii personaggi tipo Fazio, Littizzetto, ecc.

  • flaviomps@hotmail.it 12 ottobre 2018

    Cara Parodi qui se ce un ingnorante sei proprio tu con tuo marito, perchè suppongo che queste tue idee non vengono solo dalla tua “ZUCCA” ma anche da tuo marito, quando la sera vi mettete le pantofole e chiccherate insieme davanti al telvisore. Assomigli molto a quelle persone che la pensano in un modo, ma quando esternano, fanno gli ipocriti, come dire, pensateci voi esponetevi fermateli non fateli entrare, ed io ne godo i frutti, e poi dico; ma perchè lo fate, poverini cosa anno fatto, violentateci pure.

  • fabio dominicini 12 ottobre 2018

    Per ottenere nomine ed incarichi negli ultimi cinque anni di dittatura comunista doveva essere culo e camicia con i padroni. Se oggi si scaglia contro la Lega, che si trova al Governo o è una sciocca,oppure ha ancora forti appoggi per cui non teme di essere cacciata !
    A prescindere un conduttore di TV pubblica dovrebbe tenere atteggiamenti educati e corretti super partes.

  • fdesalvo@aconet.it 12 ottobre 2018

    “”Il successo di Salvini è dovuto all’arrabbiatura della gente, alla paura e anche all’ignoranza””
    La Parodi ha detto la verità, e la verità fa male. Anche l’altro giorno il Capo dell’INPS Boeri ha detto quanto costa la riforma della legge Fornero, (ed ufficialmente, in Commissione parlamentare) . Salvini non poteva dirgli “”scemo, hai sbagliato, costa di meno”” perché la cifra data da Boeri è esatta, e poiché la verità gli faceva male si è arrabbiato e gli ha detto “”Vai a farti votare””. (il “”vaffa”” della Lega) Come se facendosi votare Boeri potesse cambiare il costo della riforma della Fornero.
    Parallelo: se uno mi dice “”sei ubriaco”” io mi metto a ridere e lo tratto da scemo. Ma se per caso io avessi bevuto due bicchieri di troppo e fosse vero, capirei che mi ha detto la verità e mi arrabbierei.

  • isa.fi@libero.it 12 ottobre 2018

    Aveva bisogno di un po’ di visibilità dato che non se la fila nessuno e pubblicità al marito sindaco uscente.

  • maurocollavini@libero.it 12 ottobre 2018

    Hanno ragione Alfonso e Laura: La Parodi non è da cacciare ma l’ignorante è proprio lei, lei che vorrebbe un governo che risolva i problemi dei poveri etc. proprio come lo hanno fatto i governi che lei ha votato. Per meglio dire i governi che lei ha votato hanno aggiunto povertà alla povertà difendendo solo i ricchi e ladri, loro amici e parenti.

  • lanzamarinella58@yahoo.it 12 ottobre 2018

    La signora so tutto io dimentica che proprio lei ha infilato praticamente tutta la famiglia a lavorare ( si fa per dire ) in TV prendendo fior di quattrini …..Comodo blaterare e dare degli ignoranti a chi ti dà da mangiare ( tanto c’è il maritino che ti copre il c….o

  • lamberto.lari@hotmail.it 12 ottobre 2018

    Il successo di S alvini è dettato dall’arrabbiatura della gente….? Ha ragione la sig.a Parodi, la gente è incazzatissima per essere stata presa per i fondelli e anche truffata (vedasi la storia delle banche) da chi come il suo degno partner si sono adoperati e spesi per una politica fallimentare……..ha ragione a dire che il successo di Salvini è dato dalla paura; paura che torni al potere un manipolo di scellerati e pure un filino delinquenti…….ha ragione nel dire che il successo di Salvini è dato anche dall’ignoranza, si, quella di non conoscere a fondo le infamità compiute nel tempo da indegni rappresentanti istituzionali a scapito dei cittadini che in buona fede e con fiducia li hanno votati (come il suo adorato maritino). Si scoprono sempre più le malefatte degne della banda bassotti (vedasi il caso del ponte Morandi), bugiardi sino all’inverosimile come la “laureata” ex ministro dell’istruzione, negazionisti di tutte le verità….ma con quel coraggio da iene che si riassume in queste umoristiche parole….. dottore dottore come è andato l’intervento? L’intervento è stato veramente un intervento di alta chirurgia ed è andato benissimo……peccato però, il paziente è morto! Buona giornata a tutti.

  • fablomovip@libero.it 12 ottobre 2018

    Non solo e aggiungo che sono sempre i primi a giudicare indicando i colpevoli ma ha sempre inzuppato nel latte tanto soldi da Mediaset , è un sltra che mi auguro la caccino pure dalla Rai

  • alfonso.deblasio@hotmail.it 12 ottobre 2018

    La Parodi vorrebbe un’Italia migliore? Allora dovrebbe abbandonare i suoi ideali comunisti. Li abbiamo visti al governo per cinque anni ed hanno distrutto l’Italia. Questi ricchi finti amici del popolo mi fanno orrore. Ha chiamato ignoranti chi ha votato Salvini dimostrando la sua arroganza da comunista. Non pago la Rai per vedere questi spettacoli vergognosi.

  • max.bialystock@libero.it 11 ottobre 2018

    altra cmunista col rolex e milioni di euro in banca…