Bono Vox agli europei: “Accogliete più migranti africani, sono un’opportunità”

mercoledì 10 ottobre 15:49 - DI Laura Ferrari

«Capisco che le persone sono preoccupate dai migranti, ma io sono entusiasta per quello che avviene in Africa». Così il cantate Bono Vox oggi davanti ai giornalisti con il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. Il leader degli U2 è intervenuto per sponsorizzare idealmente le migrazioni. Con un invito agli europei a farsi da parte. «Nel continente vicino a noi ci sono opportunità incredibili, quasi due miliardi di persone, sempre più giovani e vitali mentre noi diventiamo vecchi e grigi».

bono-vox-tajani

Bono Vox ricevuto da Antonio Tajani

Quindi mister Bono ha invitato in pratica gli abitanti del Vecchio continente a rassegnarsi all’invasione di migranti. «Sono qui perché sono un fan dell’Europa e dell’Africa e perché come artista penso di avere un ruolo nel romanzare l’idea di essere europei. L’Europa è un pensiero che deve diventare anche emozione e io come artista mi metto a disposizione per questo». E ancora: «Ho iniziato a ripensare l’idea di casa ed ho compreso che questa è casa mia: io sono europeo e irlandese» e «l’idea di un patriottismo allargato è entusiasmante», «mi appassiona l’emergere dell’internazionalismo».

Bono Vox vanta un patrimonio da 700 milioni di euro

Il front leader degli U2, al secolo Paul Hewson, predica bene e razzola malissimo. Secondo la rivista Forbes vanta un patrimonio da 700 milioni di euro. Solo nel 2018 ha incassato circa 100 milioni di euro dal suo tour internazionale. Qualche anno fa, proprio dall’Irlanda è arrivata l’accusa più pesante nei confronti di Bono Vox. Al presidente del parlamento Tajani, che ha accolto la rockstar come un profeta, andrebbe ricordato che la band irlandese nel 2006 ha trasferito nei Paesi Bassi la sede della U2 Limited, società che gestisce parte della loro fortuna, in seguito a una modifica della legge sul Fisco riguardante le royalties in Irlanda. «L’evasione fiscale multimilionaria degli U2 colpisce il popolo irlandese nel momento in cui ha più bisogno di denaro per compensare il piano di austerità del governo», ha denunciato l’attivista Charlie Dewar. Senza contare l’imbarazzante vicenda dei Panama Papers. Ma la doppia morale è tipica dei campioni della solidarietà con la tasca (e il fondoschiena) degli altri.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • cecoli.enrico@gmail.com 11 ottobre 2018

    pensa a cantare cretino .e sto offendendo i cretini.

  • info@emozioniumane.it 10 ottobre 2018

    Naturalmente questo sig. Bono Vox abita in una di quelle periferie dove gli africani spacciano e fanno risse a suon di coltelli, o sbaglio?

  • guido55@libero.it 10 ottobre 2018

    sempre più giovani e vitali mentre noi diventiamo vecchi e grigi,e allora? La ricetta non deve essere quella di far arrivare le masse di costoro, è indispensabile ripensare ad una politica delle famiglie, ricostruire i fondamentali di un’Europa che non crede più in se stessa, E’così difficile? Poi questo individuo può dire quello che vuole ma oltre a qualche canzonetta non credo possa ergersi a particolare guru di argomentidital genere.

  • claudia.pittol@libero.it 10 ottobre 2018

    Ci risiamo i soliti artistoidi ricchissimi, che girano con la scorta, che vivono in ville lussuosissime e tipo bunker, strafatti di droga e alcool hanno il coraggio di parlare anzi no di straparlare, ma veramente vadano tutti a ……..

  • roccoangela60@yahoo.it 10 ottobre 2018

    Ma perché non invita gli irlandesi ad accogliere gli immigrati?ma perché questo cantante viene a dirci cosa fare?ma lo capiscono o no questa gente pro immigrazione che stanno consegnando l’Europa prima, e il mondo poi agli islamici?…perché questa gente vuole la rovina dei popoli occidentali?

  • max.bialystock@libero.it 10 ottobre 2018

    ohi ma…
    sono tutti ricchissimi, straricchissimi
    quelli entusiasti delle migrazioni…
    ma come mai invece la netta maggiornanza delle persone normali e anche le sofferenti (economicamente parlando) sono nettamente contrari all’invasione e sostituzione di massa???
    Che mistero, vero????