Alitalia, Fs si fa avanti: Di Maio esulta, ma è scontro con Tria

Alitalia, Fs si fa avanti. “Fs ha presentato oggi pomeriggio una manifestazione di interesse” per la compagnia di bandiera. “Tale manifestazione, necessaria per analizzare al meglio il dossier relativo all’azienda, non è in questa fase vincolante”. Così si legge in una nota.

Di Maio esulta alla notizia dell’interessamento di Fs,: “Abbiamo appena appreso la notizia che Ferrovie dello Stato S.p.A. ha inviato ai commissari di Alitalia la propria manifestazione di interesse.Da oggi potrebbe nascere il primo gruppo al mondo di trasporto integrato gomma-ferro-aria”.

Più misurato e meo trionfalismo il premier Conte. Il dossier Alitalia “adesso è nelle mani” del vicepremier Luigi Di Maio, il governo è consapevole “che occorre offrire una soluzione e fare sistema. Il trasporto aereo non può essere sganciato da quello ferroviario, dobbiamo cercare una sinergia con Ferrovie”, e c’è “allo studio la costituzione di una newco che confidiamo di realizzare a breve”.  Per il presidente del Consiglio serve “una soluzione che consenta di preservare un patrimonio storico, che è quello della nostra compagnia di bandiera, e allo stesso tempo garantire una sostenibilità economica del progetto”.

Il dossier Alitalia sta però creando tensioni nel governo, in particolare tra Di Maio e Tria. “Io penso che delle cose che fa il Tesoro debba parlarne il ministro dell’Economia. Io non ne ho parlato”. Così il ministro dell’Economia, in merito all’ipotesi di ingresso del Mef nel capitale di Alitalia così come affermato dal vicepremier in un’intervista in apertura sul Sole 24 Ore,