Addio a Sara Anzanello, campionessa mondiale di pallavolo: aveva 38 anni

Addio all’ex pallavolista veneta Sara Anzanello. La giocatrice di Ponte di Piave è morta: aveva 38 anni. Negli anni passati Sara nel 2013 aveva subito un trapianto di fegato dopo una gravissima forma di epatite contratta in Azerbaigian, era stata in bilico tra la vita e la morte, poi aveva affrontato una lunga e faticosa riabilitazione.

Sara Anzanello era nata il 30 luglio del 1980 a Ponte di Piave (Treviso), ha ricoperto il ruolo di centrale.  aveva iniziato la sua carriera nelle giovanili del Volley Salgareda e nella stagione 1995-96 fece il suo esordio nel mondo del volley professionistico in serie A2 con il Volley Latisana.Nel 1998 vinse la medaglia d’oro al campionato europeo con la nazionale italiana Under-19 e nello stesso anno fece il suo esordio nella nazionale maggiore.

Con 278 presenze nella nazionale maggiore ha vinto l’Oro ai Mondiali (2002); n° 2 Coppe del Mondo (2007, 2011); n° 2 Argenti al World Grand Prix (2004, 2005), n° 1 Argento agli Europei (2005); n° 2 Bronzi al World Grand Prix (2006, 2008); e come premio personale n° 1 “Miglior Muro” al World Grand Prix (2006). Nella stagione 2011-12 viene ingaggiata dall’Azərreyl Voleybol Klubu, col quale gioca fino al 14 marzo 2013: qui inizia il calvario di Sara, viene ricoverata a Milano per un trapianto di fegato urgente.