Salvini nel salotto rosso di Floris: l’accoglienza da stadio che non ti aspetti (video)

Nella fossa dei leoni. Ma ne è uscito più vivo che mai. Non sarà un caso se anche nel salotto rosso di Giovanni Floris, dove sono di casa Giannini, la Fornero, Scalfari, l’ingresso di Matteo Salvini, per l’intervista a tutto campo con il conduttore sia stata salutata con applausi da stadio del pubblico. Studio, non certo simpatizzante per il governo giallovede, spesso critico corrosivo verso Salvini, al quale non ha mai fatto sconti. Come avvenuto nello studio di Barbara D’Urso. Il breve video (postato da Libero e diffuso poi sul web) dimostra che c’è attesa e convinzione su molte delle decisioni che il vicepremier intende prendere. Applausi a scena aperta prende Salvini infatti quando ha parlato di lavoro e di legge Fornero da modificare al più presto. Salvini era ospite d’onore (insieme a Luigi Di Maio) protagonisti di interviste faccia a faccia della prima puntata della stagione di DiMartedì, su La 7, rete di certo non amica della Lega, del governo, così come non lo è mai stata del centrodestra, che ha sempre giocato “fuori casa” nella trasmissioni di Floris, nonostante la professionalità del conduttore. Insomma, che qualcosa stia cambiando nell’aria è palese e i piccoli particolari contano. Applausi, cori. Salvini stesso appariva stupito da  tanto calore inaspettato. Si è montato la testa?, gli chiede Floris, soprattutto dopo la copertina di Time? «No, mi sento una persona normale che intende fare al governo cose normali e di buon senso».