Salvini nel salotto rosso di Floris: l’accoglienza da stadio che non ti aspetti (video)

mercoledì 19 settembre 10:51 - DI Augusta Cesari

Nella fossa dei leoni. Ma ne è uscito più vivo che mai. Non sarà un caso se anche nel salotto rosso di Giovanni Floris, dove sono di casa Giannini, la Fornero, Scalfari, l’ingresso di Matteo Salvini, per l’intervista a tutto campo con il conduttore sia stata salutata con applausi da stadio del pubblico. Studio, non certo simpatizzante per il governo giallovede, spesso critico corrosivo verso Salvini, al quale non ha mai fatto sconti. Come avvenuto nello studio di Barbara D’Urso. Il breve video (postato da Libero e diffuso poi sul web) dimostra che c’è attesa e convinzione su molte delle decisioni che il vicepremier intende prendere. Applausi a scena aperta prende Salvini infatti quando ha parlato di lavoro e di legge Fornero da modificare al più presto. Salvini era ospite d’onore (insieme a Luigi Di Maio) protagonisti di interviste faccia a faccia della prima puntata della stagione di DiMartedì, su La 7, rete di certo non amica della Lega, del governo, così come non lo è mai stata del centrodestra, che ha sempre giocato “fuori casa” nella trasmissioni di Floris, nonostante la professionalità del conduttore. Insomma, che qualcosa stia cambiando nell’aria è palese e i piccoli particolari contano. Applausi, cori. Salvini stesso appariva stupito da  tanto calore inaspettato. Si è montato la testa?, gli chiede Floris, soprattutto dopo la copertina di Time? «No, mi sento una persona normale che intende fare al governo cose normali e di buon senso».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 21 settembre 2018

    Sara’ tremendamente interessante il dibattito tra Salvini e la Fornero. Mi auguro che Salvini se ne faccia una polpetta e la metta a tacere.

  • Giuseppe Forconi 21 settembre 2018

    Ottime risposte senza tanto pensarci sopra. Di Floris l’unica cosa che mi da fastidio, ma non solo di lui, ma di tutti quelli che intervistano. Non lasciano mai finire un discorso, sono sempre pronti a ribattere senza smettere, quindi sembra sia fatto a posta per irritare l’intervistato. Ma nel caso di Salvini …… e’ stata dura per Floris, peccato che costoro sono tutti di sinistra, chissa’ perche’ ?

  • paolaiesus@tin.it 21 settembre 2018

    FORZA SALVINI! SIAMO IN TANTI CON TE!!!!!

  • alberto.caioli@email.it 20 settembre 2018

    Tranquillo Matteo, siamo oramai il tuo esercito! Il PD è come il ponte Morandi….ne resta solo qualche pezzo che bisogna abbattere per la sicurezza di tutti!

  • rtr1335@gmail.com 20 settembre 2018

    A proposito dei sinistri sinistrorsi,come e’ andata la festa dell’unita’ di Modena?Il tempo purtroppo e’ stato bello

  • Paolobenigno9@gmail.com 20 settembre 2018

    Quale Italia quella degli ottusi e fannulloni che aspettano il reddito di cittadinanza per minarsela tutto il giorno?

    • maurocollavini@libero.it 21 settembre 2018

      Egr. sig. Benigno, ho iniziato a lavorare subito dopo il diploma ed il servizio militare, purtroppo mi sono sposato e successsivamente separato con una donna del sud dove per lavoro ero stato trasferito. Ho due figli ambedue laureati, la prima ha quasi 30 anni ed il secondo quasi 27 e sono disoccupati. Ammetto che l’errore è di noi genitori ad avere assecondato il volere dei potenti di far studiare i figli (Sarebbe stato molto meglio un diploma ed una specializzazione tecnica) ma adesso mi sa dire cosa potrebbero fare? Si qualche lavoro in nero credo che lo svolgano anche perchè tutti i controlli che ci sono al nord al sud sono latitanti per cui il lavoro nero è la prima occupazione. Dopo aver fatto entrare cosi tanti extracomunitari cui prima o poi dobbiamo dare una occupazione i nostri figli si trivano senza alcuno sbocco nel mondo lavorativo per cui il reddito di cittadinanza ritengo sia un dovere per permettere loro comunque di vivere senza stare sempre sulle spalle di noi genitori.ù

  • geom.dionisi@libero.it 20 settembre 2018

    Forza Salvini

  • Roccoangela60@yahoo.it 20 settembre 2018

    Vai avanti Salvini…il popolo è con te

  • Giuseppe Tolu 19 settembre 2018

    Vai Salvini, tira dritto, tutta l’Italia è con te, a parte qualche demente sinistroso s’intende, ma di questi non c’è da preoccuparsi, ormai sono quasi scomparsi.

  • gilberto.sossella@gmail.com 19 settembre 2018

    Normalità e Buonsenso sono parole magiche, una musica tra assordanti rumori di sottofondo.Dopo anni di CAOS, definito “Fantasia al POTERE” di sessantottina memoria, non se ne poteva più. Quel Nuovo che si intravvedeva, dietro Leader pittoreschi, maggioranze silenziose apatiche, ingannate dai Media Progressisti , (veri suonatori di grancassa al NULLA), ha provocato i Disastri IMMENSI…..che sono sotto i nostri occhi…