Ponte Morandi, la Commissione del Mit durissima con Autostrade

martedì 25 settembre 17:33 - DI Redazione

Durissima  critica ad Autostrade per l’Italia da parte della Commissione ispettiva del Mit sul Ponte Morandi. Per i tecnici del ministero “le misure adottate da Aspi ai fini della sua prevenzione erano inappropriate e insufficienti considerata la gravità del problema”, si legge in un passaggio. 

Dall’analisi delle scelte di Autostrade per l’Italia “emerge una irresponsabile minimizzazione dei necessari interventi, perfino anche di manutenzione ordinaria” è il duro commento contenuto nella relazione della Commissione presieduta dall’ingegner Alfredo Principio Mortellaro, nominata dal ministro Danilo Toninelli dopo il crollo del 14 agosto. “Da ciò la seguente considerazione: non fare oggi semplice manutenzione ordinaria significa voler fare domani molta manutenzione straordinaria a costi certamente più alti, con speculare maggiore remuneratività. Ne discende, come logico corollario, una massimizzazione dei profitti utilizzando a proprio esclusivo tornaconto le clausole contrattuali”.

Autostrade per l’Italia, “pur a conoscenza di un accentuato degrado del Viadotto e in particolare delle parti orizzontali” che mostravano “deficit strutturali, non ha ritenuto di provvedere come avrebbe dovuto al loro immediato ripristino e per di più non ha adottato alcuna misura precauzionale a tutela della utenza” si legge ancora nella relazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fabiodispigno@yahoo.it 26 settembre 2018

    Mi auguro che non finisca, come hanno fatto i precedenti governi, che a pagare saranno gli italiani…vedi MPS e Banche Etrutria solo per citare le ultime nefandezze. I terremotati già ce li siamo dimenticati? Ma in fondo si sa che con queste regole, sempre aggirabili dai furbetti amici degli amici, gli utili si privatizzano e le perdite si socializzano. Bravi sempre a piangere i morti ma a fregare i vivi sono sempre pronti! In galera e confisca di tutti i beni ai soliti ladroni!!! Nessun risarcimento sarà mai abbastanza per i danni che hanno fatto in 70 anni di questa repubblica delle banane!!!

  • max.bialystock@libero.it 26 settembre 2018

    LA GALERA questo si meritano questi aguzzini, questi approfittatori, questi pseudoimprenditori avvoltoi ed incapaci.
    Sono morte moltissime persone e distrutte le loro famiglie e Genova 8ma tutta l’Italia) è stata “offesa”, profondamente, dall’ingordigia di pochi (i Benetton) fino all’estremo (la vita di molti sventurati).
    Nazionalizzare Autostrade e galere, oltre ai risarcimenti.