Mattarella: «La libertà di stampa è fondamentale per la democrazia»

«L’incondizionata libertà di stampa costituisce elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo». Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un passaggio del messaggio inviato all’amministratore delegato della Società Editrice Sud Spa, Pasquale Morgante, sostenendone l’impegno per il rilancio della Gazzetta del Sud e del Giornale di Sicilia.

«Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia. Questa consapevolezza deve saper guidare l’azione delle istituzioni», ha avvertito il capo dello Stato, lodando «l’intento del rilancio di due testate significative e cariche di storia come la Gazzetta del Sud e il Giornale di Sicilia» che «appare tanto più meritevole in un contesto, quello del Mezzogiorno, in cui la battaglia per l’affermazione dei valori costituzionali e della legalità è particolarmente meritoria». Per Mattarella «si tratta di un impegno di valore culturale e sociale, la cui essenza trova riscontro nell’arricchimento del tessuto civile dei territori ai quali i due giornali si dirigono».

Per Mattarella, dunque, «il rafforzamento di voci espressive delle realtà del Mezzogiorno rappresenta un servizio reso all’intero Paese: il pluralismo e la libertà delle opinioni, condivise o non condivise, sono condizioni imprescindibili per la democrazia», ha sottolineato ancora il presidente della Repubblica, augurando «ogni successo» alle due testate.