Lorenzin choc: deve tutto a Berlusconi, ma ecco come ora inneggia al Pd

domenica 30 settembre 20:25 - di Ernesto Ciecaquaglia

“Con la manovra il Governo ipoteca il  futuro dei nostri figli. In Piazza del popolo perché i bambini di ogginon debbano pagare tutta la vita il debito che M5S e Lega stanno  facendo”. Così Beatrice Lorenzin, ex ministro della salute e leader di Civica Popolare su twitter. Che dire della ex berlusconiana ed ex alfaniana  ora  folgorata sulla via del Babuino  che sfocia in Piazza del Popolo? Che,  quantomeno, la coerenza non deve essere il suo forte. Passare dall’apologia di Forza Italia a quella del Pd è sintomo di una elevata elasticità politico-culturale. Ma, che volete farci, viviamo in tempi post-ideologici e tutto è possibile. Del resto, la Beatrice neo-progressista deve il suo reingresso in Parlamento proprio al Pd: senza il collegamento della  sua Civica Popolare al partito di Renzi, se lo sarebbe sognato il seggio in Senato. Per carità, siamo abituati a questo e ad altro: però fa comunque impressione vedere un ex pasionaria di Berlusconi fare la propagandista di Martina.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maugiannotti@gmail.com 2 ottobre 2018

    Purtroppo è la riprova di come il Cavaliere abbia quasi sempre sbagliato nella scelta dei suoi collaboratori e delle persone cui conferire incarichi di rilievo!!!

  • gdetoffoli@yahoo.it 1 ottobre 2018

    Poverina, fa tenerezza… dopo il trattamento dell’ondivago cavallerizzo, è possibile che qualche dubbio possa sorgere fra la distinzione istintiva fra uno schieramento filo democristiano ed uno filo sovietico, pero’ l’avvenuta militanza in braccio all’alfano lider’ le da ulteriore scusante. Se neonata avesse militato nella lega o fdl (evento quasi impossibile) avrebbe dimenticato i mille toni di grigio!
    Acqua alla gola, con perdita di collocazione denaro facilmente raggiunto, può condurre ad agguantare anche senza guanto un canotto sgonfio in transito purché galleggi !