Gli esperti danno le prime cifre: quanti voti sposterebbe Berlusconi candidato

martedì 25 settembre 11:37 - DI Federica Argento

Sondaggisti scatenati. Dopo l’annuncio di Berlusconi di una sua ricandidatura alle Europee – tutta da definire – gli analisti sono al lavoro a sondare quanto salutare l’ingresso in partita “da titolare” del Cavaliere. Nessuna rivoluzione, nessun miracolo, ma uno spostamento di uno o due punti percentuali, che pur non cambiando di molto le sorti di Forza Italia, farebbero attestare il partito  intorno al 10%. Non è poco. E’ l’opinione espressa dai sondaggisti interpellati dall’Adnkronos sugli effetti che potrà avere la candidatura di Silvio Berlusconi alle elezioni europee. «Sicuramente il suo nome può spostare i voti in termini numerici, ma non tanto, l’1 o il 2 per cento, dipende molto da cosa dirà durante la campagna elettorale – è l’opinione di Renato Mannheimer, alla guida dell’Ispo, Istituto per gli studi sulla pubblica opinione – Comunque più di tanto non modifica il quadro, a meno che non faccia annunci stratosferici. La figura di Berlusconi attira ma non tanto da spostare Forza Italia molto oltre il 10%».

Anche Maurizio Pessato, presidente di Swg, ritiene che il ritorno in campo di Berlusconi «qualche piccolo effetto lo possa avere» perché «come sempre ha un’area che guarda a lui e ritiene che possa garantire alcune cose. L’ipotesi però – spiega – è legata al rapporto con l’altro pezzo del centrodestra, e probabilmente è l’opzione centrodestra unito che può dare maggiori chances a Forza Italia più che non il semplice ritorno di Berlusconi». A giudizio di Pessato non è più una situazione che possa lasciare spazio «a una corsa solitaria di Forza Italia. Invece all’interno di un quadro di centrodestra c’è la possibilità che una parte dell’elettorato possa affidarsi a lui piuttosto che alla nuova Lega».

Quella di Berlusconi, secondo Nicola Piepoli, è una tattica di lungo periodo: «è più una mossa per mantenere le posizioni che per guadagnare: è la filosofia dei d’Orange, i reali d’Olanda – ricorda il sondaggista – che sul loro stemma hanno scritto je maintien. Questa è la filosofia, mantenere la posizione attuale del partito, non incrementarla. Forza Italia è un partito di massa che ha una decina di punti sul mercato italiano, che non è poco, sono milioni di voti. Senza Berlusconi il mantenimento sarebbe più aleatorio. Si tratta di galleggiare. Dopo che si è galleggiato, però, bisogna combattere».

La candidatura di Berlusconi, a giudizio di Antonio Noto, della Noto sondaggi, «non è detto che comporti un cambio di comportamento già nell’immediato. Forza Italia è valutabile intorno al 9-10%. Oggi è ancora il partito di Berlusconi: anche se non è stato candidato alle elezioni politiche è come se nell’immaginario degli italiani lo fosse, ha fatto comunque campagna elettorale. Con una campagna da candidato alle europee è possibile che possa attirare una parte di affezionati ma è una questione nell’ordine di uno due punti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • concetta-scaffidi@libero.it 26 settembre 2018

    perchè non votarlo? può ancora dare speranze a qualche altra marocchina o a qualche inserviente dei vari ospedali milanesi

  • enrico.zampieri@tin.it 26 settembre 2018

    Non so perché Berlusconi dovrebbe dar retta a chi, comunque, non lo voterebbe. Io l’ho sempre votato; se davvero, come spero, Silvio si ricandida, lo rivoterò.

  • gibiasiotto@libero.it 26 settembre 2018

    Berlusconi continua a dare a tutti entusiasmo e ai giovani speranza. Ha azzerato il comunismo e per questo la magistratura di sinistra con il voto del Partito Democratico lo ha escluso dal Parlamento. Ora Berlusconi ritorna.Bentornato! Continuiamo con coraggio a combattere le battaglie per la libertà.

  • feliciano_carluccio@alice.it 26 settembre 2018

    Secondo me :
    La presenza di Berlusconi in una eventuale coalizione di destra, farebbe PERDERE ben più voti di quanti ne farebbe guadagnare.

    • renata.bortolozzi@tin.it 26 settembre 2018

      concordo

  • alberto.caioli@email.it 26 settembre 2018

    A me è stata la sanità pubblica a farmi saltare, mia casa compresa, e ora non posso fare più nessuna iniziativa: diversi operai a casa! I comunisti del 2005 si sono mangiate le sostanze pubbliche e, più lavoravo e più mi sono infognato! E ora il “nano” rivorrebbe il mio voto? Marameo…!

  • alberto.caioli@email.it 26 settembre 2018

    L’ho scritto anche ieri: Berlusconi è una “maschera” che non incanta più nessuno! Ci ha preso in giro già a suo tempo quando con Tremonti si inventarono Equitalia: è un disastro e non ne usciremo più perché si campa attivamente, solo fino a circa 75 anni e non bastano per mandarli tutti a quel paese! I I debiti pubblici aumentano perché ci vessano in troppi! Ecco che gli imprenditori esperti, ma truffati, non ci sono più il lavoro manca! Bene così, si arrangino i comunisti e i sindacati!

  • sicurezzadellav2006@libero.it 26 settembre 2018

    Può darsi che gli esperti sbaglino faccio però sommessamente notare ai sinistri che nel caso di Berlusconi in possato i sondaggisti hanno sempre sbagliato …in difetto.Io non voto Berlustconi ma con quello che ha fatto ( a spese sue) per l’Italia , coi posti di lavoro che ha creato ci vuole veramente la faccia come il ….per cercare di sminuirne il valore ogni qual volta si …muove. I compagni continuano ad essere terrorizzati.FATEVENE UNA RAGIONE

  • antoniobott@tin.it 26 settembre 2018

    Forza Italia = PD con guida a dx. Silvio Berlusconi non rovinare tutto! !

  • Info@progetica1901srl.it 26 settembre 2018

    Berlusconi, te lo dico da amico: amico caro, sei troppo anziano, non sei più in grado di garantire anche solo la presenza. Senza di te c’è il vuoto, questo è il problema. Fai emergere qualcuno di veramente nuovo, altrimenti FI è finita. Mica Tajani…

  • Brigantenero@gmail.com 26 settembre 2018

    Abbiamo già dato e non ricevuto quasi niente solo annunci.

  • serralisetta21@gmail.com 26 settembre 2018

    Non si può più votarlo. Chi crede e desidera un cambiamento per il nostro futuro non può farlo con un uomo di più di 80 anni. Lui dovrebbe dare solo indicazioni. Tutto il resto é obsoleto, visto d rivisto. Io che ho creduto in lui quanto é sceso in campo non lo trovò più interessante anche perché, sinceramente non ha cambiato ne migliorato nulla per noi!

  • simef@tiscali.it 26 settembre 2018

    Berlusconi ha già fatto tanti danni al Partito dovrebbe avere il pudore di ritirarsi in buon ordine e lasciare il campo alla Meloni!

  • chiarinil@racine.ra.it 25 settembre 2018

    Questo è solo un morto che parla,ha già un piede nella fossa come si sul dire, che minchia vuoi spostare,gli ITALIANI li ha già incantati già in passato stavolta lascia perdere fai il nonno che il tempo vola anche per te

    • flaviomps@hotmail.it 26 settembre 2018

      grande lucio

  • roccoangela60@yahoo.it 25 settembre 2018

    Gli esperti sbagliano se pensano che Berlusconi possa spostare voti a favore di Forza Italia,ormai dopo vent’anni che è in politica la gente ha capito che le sue aziende e i suoi interessi hanno avuto sempre la priorità sul benessere del popolo Italiano.

    • riandree@yahoo.com 26 settembre 2018

      Si infatti. Ma che cavolo dice? Si faccia una seia ricerca su google, non quelke di parte e si renderà conto che non è come crede. Io non ne ho bisogno perché c’ero. Lei al massimo era ancora alle elementari e quindi propensa a credere anche alle menzogne mancando di conoscenza in prima persona c

    • gallotti.p@alice.it 26 settembre 2018

      Nemmeno l’onorevole Togliatti in una riunione del Komintern sarebbe stato capace di dare una risposta così veterocomunista. Nel 2018 c’è ancora gente che vive in ideologie del passato che sono morte, ma qualcuno non se ne è accorto . Bah

  • Giuseppe Forconi 25 settembre 2018

    Dico…. ma e’ convinto, op pensa che …….!!!!!