Fondi Lega, raggiunto l’accordo: il partito verserà ogni anno 600mila euro

“C’è la disponibilità del movimento di mettere a disposizione della procura della Repubblica somme con cadenza bimestrale di 100mila euro pari a 600mila euro l’anno”. Così il procuratore aggiunto di Genova Francesco Pinto durante una conferenza stampa negli uffici della procura sul sequestro dei fondi della Lega per il raggiungimento dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali.

È stato infatti raggiunto un accordo tra la procura di Genova e gli avvocati del Carroccio sulle modalità di esecuzione dei sequestri dei 49milioni di euro.  Sul conto della Lega saranno sequestrati centomila euro a bimestre, per un totale di 600.000 euro l’anno. Al momento nella cassa della Lega, secondo quanto sostenuto dai legali, ci sono 130 mila euro che verranno subito acquisiti dalla guardia di finanza. Contro il sequestro la Lega ha comunque depositato ricorso in Cassazione. La cifra di 49 milioni di euro riguarda rimborsi elettorali non dovuti tra il 2008 e il 2010, e di cui il tribunale del Riesame di Genova ha confermato il sequestro a inizio settembre.