«Da drogato a milionario: vi racconto come ho cambiato la mia vita»

A volte i miracoli avvengono. Ha dell’incredibile la storia di Bob L. Williamson, un uomo d’affari statunitense che ha cambiato radicalmente la propria vita dopo un grave incidente sul lavoro in cui aveva rischiato di morire. Da giovane era, infatti, un eroinomane, oggi è un milionario a capo di ben undici imprese, tra cui la Horizon Software. Da ragazzo era finito anche in carcere per rapina. Dopo essersi trasferito ad Atlanta, in Georgia, a 22 anni aveva iniziato a lavorare come muratore e con i sodi che guadagnava comprare l’eroina. Una vita degradata la sua, si legge sul Messaggero,  tanto che stava pensando anche al suicidio. Ma  un incidente sul lavoro, che lo costrinse ad un lungo ricovero in ospedale, cambiò per sempre la sua vita: bloccato a letto, iniziò a leggere la Bibbia e si convertì alla fede cristiana. Poco dopo, l’incontro con l’attuale moglie, con cui è sposato da 37 anni.

Come racconta Inc.com, Bob Williamson, dopo essersi disintossicato, iniziò a lavorare per un’azienda che produceva vernici. In due anni, Bob ottenne otto promozioni e, dopo aver studiato tutto sui prodotti di pittura si mise in proprio fondando nel 1977 la Wildlife Artist Supply. Il successo dell’azienda fu clamoroso. Ma dopo aver fatto quotare la sua impresa in borsa, tutto affondò, fino al fallimento.

Costretto a ripartire da zero, Bob Williamson decise di reinventarsi e sfruttare le conoscenze informatiche dei due figli adolescenti, aspiranti programmatori, per ideare un software innovativo: un sistema di gestione delle mense e delle caffetterie scolastiche di tutti gli Stati Uniti. Nel 1993, Bob creò la Today Horizon Software International, che a distanza di 25 anni serve ben 15mila scuole e università ed ha un fatturato annuale di 26 milioni di dollari (oltre 22 milioni di euro). Grazie a questo software, i genitori possono scegliere tutto ciò che i figli mangiano a scuola, effettuando anche i pagamenti elettronici della retta della mensa in modo semplice e immediato.

L’accordo con le scuole fu solo il preludio al grande successo della nuova azienda di Bob Williamson, che racconta: «Nel 2005 abbiamo firmato un accordo da 10 milioni di dollari con l’esercito degli Stati Uniti: tutte le forze armate utilizzano i nostri software da allora». Il boom della sua impresa informatica ha permesso all’uomo di diventare un membro illustre della terza camera di commercio più importante degli Stati Uniti e oggi che ha 71 anni, Bob Williamson è a capo di un gruppo che porta il suo nome e che gestice undici diverse imprese, in vari settori.