Cina, sparita da mesi la star di X-Men. Si teme per la sua sorte (video)

È giallo in Cina per la scomparsa di Fan Bingbing, forse l’attrice più famosa e pagata del Paese. La star è scomparsa nel nulla dopo essere finita al centro di polemiche per evasione fiscale. Nota anche in Occidente per essere apparsa nella serie X-Men e testimonial in Cina di marchi come Cartier e Louis Vitton, Fan, che compirà 37 anni domani, è stata vista l’ultima volta in pubblico nel luglio scorso, quando, secondo un post sul suo account ufficiale, ha visitato un ospedale per bambini in Tibet.

Da allora, di lei, che nel 2015 venne definita da Time magazine «l’attrice cinese più famosa», si è persa ogni traccia. In un articolo apparso il 6 settembre scorso – e poi rimosso – sul giornale Securities Daily, si leggeva che Fan «era stato posta sotto controllo per essere sottoposta a giudizio». Come costume in Cina, non risulta alcuna dichiarazione ufficiale sulle sorti dell’attrice, né si sa se sia stata mossa contro di lei alcuna accusa. «Se sei un miliardario, puoi ovviamente divertirti fino a un certo punto, ma devi stare molto, molto attento a non superare una sorta di linea rossa e non entrare in conflitto con il Partito comunista», spiega alla Cnn Fergus Ryan, analista dell’Australian Strategic Policy Institute.

Secondo quanto ricostruito dall’emittente americana, Fan potrebbe essere incappata in accuse di evasione fiscale. A maggio scorso, infatti, arrivò sui social media una copia del contratto dell’ultimo film firmato dall’attrice. Secondo il Global Times, in realtà, Fan aveva due diversi contratti: uno ufficiale del valore di 1,5 milioni di dollari per il fisco, ed uno privato del valore invece di 7,5 milioni. È una pratica nota in Cina sotto il nome di “contratti yin-yang”, con cui di fatto vengono sottratte enormi somme di denaro al fisco. Cui Yongyan, l’anchorman della tv cinese che ha aveva svelato i due contratti, si è scusato successivamente con Fan, ma intanto l’amministrazione statale per la tassazione ha sollecitato un’indagine su questi tipi di contratto utilizzati nell’industria cinematografica. Dunque l’attrice, che un rapporto diffuso nei giorni scorsi dall’università di Pechino ha collocato all’ultimo posto nella classifica delle star sul loro livello di “responsabilità sociale”, potrebbe essere rimasta impigliata nelle maglie di un’inchiesta per evasione fiscale. E sono due le ipotesi più insistenti che circolano sulla sua sorte: è scappata o, scenario assai più drammatico, potrebbe essere già in carcere.