Bambini maltrattati scappano di casa. Denunciata coppia di nigeriani

La Polizia di Stato ha denunciato una coppia di nigeriani per lesioni e maltrattamenti nei confronti dei loro figli, tre bambini tra i 6 e i 10 anni che, al seguito del più grande, all’ennesima presunta angheria dei genitori, sono scappati di casa ed hanno chiesto aiuto. I bambini sono stati allontanati dalla casa familiare e collocati d’urgenza in una struttura protetta. Estremamente delicate sono state le varie fasi dell’attività investigativa che ieri ha portato alla denuncia dei due, moglie e marito, entrambi residenti ad Arezzo ed in regola con il permesso di soggiorno. I due avrebbero aggredito regolarmente i bambini, li avrebbero picchiati con un bastone e con il manico di una scopa, li avrebbero costretti a sorreggere pesi per ore chiusi al buio in una stanza. Fin quando nei giorni scorsi il grande, all’ennesimo maltrattamento, ha messo il punto e con i due fratellini è scappato di casa, in tutta fretta, senza neanche avere indossato le scarpe. Nella fuga il bambino ha chiesto aiuto ad un adulto incontrato per caso che si è rivolto alla Polizia di Stato.

La Polizia di Stato ha immediatamente attivato una delicata attività d’indagine volta a trovare riscontri e verificare la veridicità di quanto raccontato dai piccoli che nel frattempo, con il supporto della Procura e della Squadra Mobile, sono stati allontanati dalla coppia di extracomunitari. Anche il Tribunale dei Minori di Firenze è stato coinvolto, al fine di valutare eventuali revoche circa la responsabilità genitoriale in capo ai due nigeriani.