Adunata mesta del Pd tra vecchi slogan e la paura di sparire

domenica 30 settembre 17:54 - DI Guido Liberati

Come gli eserciti con penuria di truppe, a piazza del Popolo hanno puntato su una grande quantità di bandiere per sembrare più numerosi. L’apparato del Pd (quella che ai tempi dei Ds era una gioiosa macchina da guerra) le ha provate tutte per presentarsi al meglio davanti alle telecamere. Ma sono proprio le bandiere a tradire lo spirito della manifestazione: tante quelle del Pd, poche quelle tricolori, tantissime le bandiere blu dell’Unione europea. L’Europa che detta i tempi e muove i fili di un partito sempre più eterodiretto.

La vera paura del Pd: sparire

“L’Italia che non ha paura”, come recita lo slogan dell’evento che campeggia dietro il palco, in realtà tradisce una paura vera. Un vero e proprio terrore. Ed è quello di sparire completamente dalla scena politica. Un partito destinato alla marginalità in questa legislatura e con il terrore di diventare ancora più inconsistente alle prossime elezioni.

Martina chiede la chiusura di CasaPound

L’opposizione al governo Lega-M5S e, in particolare, al Def varato venerdì a Palazzo Chigi erano al centro della manifestazione, che ha raccolto gli attivisti duri e puri del partito e tutti i ras: da Renzi e Gentiloni, dalla Madia alla Fedeli. Proprio loro, i principali responsabili del tracollo elettorale e politico del Partito democratico. Per scaldare la piazza, il segretario Maurizio Martina ha tirato fuori il repertorio stantio. Antifascismo, Resistenza, emergenza democratica, deriva venezuelana: film già visti che sono stati già bocciati dagli italiani. È arrivato perfino a chiedere la chiusura di CasaPound. «Se avete a cuore la sicurezza e la democrazia  – ha arringato il segretario Pd –  dimostrate di voler combattere la xenofobia e il razzismo. Altro che andare a cena con qualche organizzazione che andrebbe chiusa. Noi siamo figli della Resistenza e non ce lo dimentichiamo».

Da Martina insulti a Salvini e Di Maio

«Sono ossessionati dall’idea di trovare un nemico invece che trovare soluzioni per il Paese. Soffiano sul fuoco ma così un Paese non tiene» dice Martina. «Un Paese non tiene se è governato dall’odio con ministri che passano il tempo sui social a insultare l’opposizione. E a proposito di “assassini politici”: vergognatevi» scandisce il segretario, citando tra l’altro le parole di Luigi Di Maio sul Jobs Act. Poi, rivolto ai manifestanti: “Avete dato una lezione a tutti noi. Questa è la piazza del risveglio democratico, è la piazza della speranza, del cambiamento, della fiducia e del futuro”.

Alemanno: “Il Pd ha perso i militanti e pure i contenuti”

«Più ancora che l’assenza di partecipazione, ció che colpisce alla manifestazione del Pd oggi a Roma è l’assenza di contenuti. Il Pd fino a qualche anno fa era ancora un partito di massa, oggi mobilitando tutto l’apparato, e dopo mesi di sforzi e rinvii, il risultato è quello di raccogliere qualche decina di migliaia di persone. Tutto questo per lanciare critiche sterili e distruttive rispetto a stanziamenti della manovra chiaramente orientati in senso sociale e popolare. Su quale specchio bisogna arrampicarsi per criticare da sinistra l’abbassamento dell’età pensionabile, la riduzione delle tasse per i piccoli imprenditori e il tentativo di dare un reddito minimo a pensionati e disoccupati? Martina e compagni non si rendono neppure conto che continuando a criminalizzare lo stop all’immigrazione clandestina, stanno insultando la grande maggioranza degli italiani favorevole a questa svolta. Oggi in piazza del popolo si celebra definitivamente il divorzio tra il Pd e il popolo italiano e no saranno quattro bandiere della UE e qualche apprezzamento dei grandi quotidiani a nascondere questa insanabile fattura». Lo dichiara Gianni Alemanno in una nota.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maurocollavini@libero.it 3 ottobre 2018

    Sono faziosi e ridicoli; Continuano a difendere l’Italia sinonimo di difesa dei ricchi e potenti contro il popolo alias nuova gleba. Per fortuna che molti sopratutto a sinistra ma anche a destra se ne sono accorti ed hanno appoggiato lega e m5s, che finalmente fanno uno leggi a favore del popolo mitaliano e non dei ricchi e potenti come era successo fino ad ora.

  • matteosiluri@libero.it 1 ottobre 2018

    Mi chiedo cosa abbiano in testa i 4 gatti che sono scesi in piazza…ma nn si vergognano?

  • elvio.f@alice.it 1 ottobre 2018

    loro che hanno ignorato il popolo del family day che era più di un milione di persone si sentono forti ad aver messo insieme poche decine di migliaia di persone a cui avranno sicuramente pagato anche il viaggio…..

  • info@ilconsumatore.eu 1 ottobre 2018

    Loro stessi dicono che erano in 70.00′, ma non dicevano che ne avrebbero portato 1 milione? Speriamo che l’Europa ci permetta ancora di votare, altrimenti ci vieteranno presto questa ultima chance. Loro sono come i credenti, che devono paventare sempre un nemico. La destra per i Pd, Leu e sfigati simili, il demonio per i credenti.
    Purtroppo anche le chiese si svuotano come i loro elettori.

  • swizz.46@alice.it 1 ottobre 2018

    Fosse stata una manifestazione della Destra avremmo avuto in campo i centri sociali con chissà quali disastri, era una manifestazione del pd (minuscolo) ma la destra, anche estrema, non ha mosso un dito, a questo punto mi chiedo quali siano i centri da chiudere e da mettere fuori legge!

    • maurocollavini@libero.it 3 ottobre 2018

      Caro Claudio da giovani ho fatto politica prima in favore della sx anche se ero anticomunista e poi con la dx. Ho sempre visto da sx qualcuno che gridava ai fascisti ai fascisti senza che ci fosse nessuna colluttazione o prova di presenza di fascisti poi da fascista mi sono reso contro che erano sempre i sinistri a cercare la prova di forza, a minacciare, gridare e se in maggiranza numerica ad assaltare sedi giovanbi soli etc. Un bel mucchio di vigliacchi questi sinistri. E lo vediamo anche oggi dove vengono commessi atti e reati contro il patrimonio (Tanto è dei ricchi dicono alias dei loro padri) come a Genova etc. ed ultimamente a Roma contro quelli di casa Pound.

  • giorgio.conti@unipr.it 1 ottobre 2018

    e’ veramente paradossale, se il Bel Paesesi trova in codeste condizioni dissestate, la responsabilita’ non puo’ essere di chi non ha mai governato ma di chi ha governato negli anni della seconda Repubblica, il PD con nomi e sigle varie ed il Cav., ora pare semplicemente ridicolo che costoro si ergano a paladini, di che????edi che cosa?????meglio sarebbe se facessero una vera e sana autocritica e la smettessero di “bofonchiare” slogan privi di senso, considerando per di piu’ che hanno riempito il Bel Paese di “criminali” e “delinquenti”.

  • alberto.caioli@email.it 1 ottobre 2018

    I 3 aspiranti statisti pregano il loro ex gregge a quel modo? Si mettano gli animi in pace: sono finiti nel cesso oramai! Ovviamente stiamo parlando di Renzi, Martina e Zingaretti che rimarranno per sempre “aspiranti”!

  • giada2525@gmail.com 1 ottobre 2018

    Questi del Pd sembrano non aver capito o , meglio, non vogliono capire la lezione che è stata loro impartita con le ultime votazioni, non hanno capito, ripeto non vogliono capire, che gli italiani sono stufi, anzi arcistufi, di una politica di sinistra che , a noi comuni mortali, non ha portato alcun beneficio, ma solo danni in nome di una emigrazione dissennata volta solo all’arricchimento dei soliti negrieri alla Soros, dove paesi come la Francia hanno tutto il loro tornaconto in questa specie di sostituzione etnica. I signori del Pd, in tutti questi anni, hanno solo e soltanto, a nostro discapito, agevolato potentissime lobbies finanziarie, sotto nome fasullo : SINISTRA!!! I signori del Pd, vedi Martina, continuano con vecchi slogans usati dalla sinistra anni fa,nei quali neanche loro credono più, a cercare di rigirare le cose , di dare le colpe della loro debacle agli avversari politici, alle fake news, dicono loro, che circolano sul web, senza rendersi conto che sono proprio loro gli avversari di loro stessi, sono loro che, per accontentare potenti lobbies, per accontentare gli euroburocrati, non hanno più quell’onesta’ intellettuale che la sinistra di allora aveva o cercava di avere. E, se il popolo, ha voltato loro le spalle, è proprio perché tutto ciò è stato ABBONDANTEMENTE RECEPITO! Non hanno capito che si andranno presto ad estinguere continuando così, anziché cercare di apportare nuove idee e soluzioni per un cambiamento radicale in seno al partito.

  • jorgrosj69@gmail.com 1 ottobre 2018

    Pd falsi++++++++++++++++++++++++++++,

  • ptammur@yahoo.it 1 ottobre 2018

    Amen, il PD è morto e sepolto

  • amerigo.lori@alice.it 1 ottobre 2018

    La persona più indebitata d’Italia (nel senso che i suoi debiti non li paga) è la tessera n° 1 del PD: un certo Ing. De Benedetti che preferisce albergare in Svizzera per evitare le manette. Se questo è il n° 1, facile immaginare chi c’è sotto. . .

  • fabio dominicini 1 ottobre 2018

    A parte i soliti slogans logori di 70 anni di antifascismo, resistenza ecc , questi attuali rappresentanti del Pd, eredi del PCI, sembrano dimenticare che negli ultimi cinque anni fino a febbraio 2018 erano loro a comandare ed hanno fatto terra bruciata nel nostro Paese.
    Ora, che non contano più nulla, hanno la sfacciataggine di voler insegnare cosa di deve fare per ricostruire ciò che hanno distrutto !
    Ma cosa hanno mangiato dopo il 4 marzo 2018 : panini di volpe !!??

    • antoniobott@tin.it 1 ottobre 2018

      …non di certo Martina che qualche kilo non gli farebbe male …

  • 1 ottobre 2018

    Il PD è un partito che deve scomparire dall’Italia.Nato in un momento particolare si è sempre trincerato dietro i partigiani e la liberazione dell’Italia nel lontano conflitto.
    Ma dicano chiaramente al popolo italiano chi ha liberato veramente l’Italia e quale è stata la reale forza dei partigiani.
    In ogni modo si appellano a fatti accaduti 75 anni fa e non vedo il nesso degli odierni sinistroidi ad accaparrarsi di tali azioni.

  • Giuseppe Forconi 1 ottobre 2018

    Passi per le figuracce che stanno facendo , ma un tizio come Martina che crede di poter costruire un qualche cosa utilizzando vecchi slogan che non reggono piu’, puntando ancora , come faceva il vecchio, Berlinguer ( avvelenato dal fascismo ) di arringare la sparuta folla contro un fantasma di fascismo, contro Casa Paund e tante altre stronz…, fa veramente pena. Manmca di conoscenze del passato, manca dio storia, manca di tutto……. e vuole dirigere un partito ???? Ma va a rimetterti nella cuccia da dove sei saltato fuori, che e’ meglio.

  • Info@progetica1901srl.it 1 ottobre 2018

    Molto meglio così.

  • Silviatoresi@gmail.com 1 ottobre 2018

    Sì preoccupano adesso per gli Italiani, ma in tutti questi anni?

  • cernovog@libero.it 1 ottobre 2018

    Nonostante il flop, io continuo a temere l’accozzaglia pd. Hanno dalla loro parte il 90%dei media, l’alta finanza internazionale, Soros e i burocrati di Bruxelles (che senza nemmeno conoscere i dettagli della manovra, parlano subito di sanzioni contro l’Italia), il Vaticano nelle sue emanazioni Caritas e migrantes, il Quirinale (che non è affatto super partes) e scusate se dimentico qualcuno. Gli autonominatisi paladini dei lavoratori (specie se non italiani), dei giovani, dei diritti civili (soprattutto quelli degli immigrati) e dell’ Europa (delle grandi conosorterie finanziarie), sono rimasti senza idee e pensano solo ad interne vendette trasversali per occupare il potere (fine a se stesso) ma sono ancora pericolosi. Vigiliamo affinché la nostra Patria non cada nuovamente nelle loro mani.

    • polziano.p@gmail.com 1 ottobre 2018

      Per il momento ci hanno ancora fregato con il CSM !!

  • roccoangela60@yahoo.it 1 ottobre 2018

    Il PD in questi anni ci ha governato senza essere mai stato eletto ,ha aiutato con i nostri soldi, le banche,gli industriali e il mondo finanziario ,si è sottomesso ai burocrati e tecnocrati europei,ci ha riempito di immigrati con l’appoggio Delle istituzioni e della chiesa a tutto svantaggio dei cittadini italiani…e oggi hanno anche il coraggio di fare becera opposizione?

    • catrameur@alice.it 1 ottobre 2018

      ormai debbono proprio raschiare il fondo del barile

  • quirino.valentini@libero.it 1 ottobre 2018

    Casapound non si tocca.

  • claudia.pittol@libero.it 30 settembre 2018

    Dimenticavo perché chiudere casa pound? Ma i centri sociali covo di violenti che sono soliti spaccare macchine e vetrine , dar fuoco ai cassonetti, insultare la polizia quelli vanno bene?

  • claudia.pittol@libero.it 30 settembre 2018

    Ma è possibile che non capiscano che non di tratta di razzismo ma obiettivamente basta leggere i giornali per vedere la violenza che regna nelle nostre città, ma cosa vogliono? Che prendiamo e manteniamo tutta l’Africa? Perché di questo di tratta, non abbiamo lavoro,case, scuole cosa possiamo offrire ? È accoglienza farli bighellonare tutto il giorno?è accoglienza farli dormire sui marciapiedi? L’odio e la violenza ( ma contro noi) nasce da questa situazione di miseria. Vengono e delinquono non si può negare, fare i bravi e far sbarcare tutti per poi abbandonarlo come hanno fatto per anni non è accoglienza, L’odio e la violenza e anche razzismo l’hanno creato loro con il loro falso buonismo.

  • gdetoffoli@yahoo.it 30 settembre 2018

    Vedo una foto scattata nella piazza che sembra un’accampamento di forza italia. Che succede ? Berlusconi gli ha noleggiato i tendaggi blu ? I Tricolori in quantità e bandiere pd talmente dominanti di verde da chiedersi se si tratta di un’assemblea della coldiretti o della vecchia lega nord e qualche macchietta rossa ! E’ un vizietto vecchio quello di confondere la gente con l’appropriazione dei simboli altrui e vedo che non l’anno perso e che a suon di sberle che gli italiani gli hanno stasato le orecchie al punto tale che si stanno ascoltando e si spaventano di quello che sentono ! Ma grande e gloriosa CGL con la Camusso? Qualche negretto ? Non pervenutiiiiiiii i camaleonti di fronte a questi vecchi attrezzi sono degli apprendisti del travisamento !

  • isabelleonson@libero.it 30 settembre 2018

    il popolo italiano,ha girato le spalle ha un partito dove si e’ solo aiutato l’alta finanza e gl’industriali, Prodi docet.Anni di distruzione della nostra economia,che loro hanno strategicamente coperto, non sono passati inosservati ! ! !LA gente e’ alla disperazione, quindi gli operai e il ceto basso ,rendendosi conto che nessuno li soccorreva ma anzi venivano aiutati gli africani,li ha abbandonati .E in mezzo a questo sfacelo,i Soloni del PD, come novelli NERONE,che cantava durante l’incendio di ROMA, essi continuano a decantare le virtu’ dell’immigrazione ! !

  • an.marconcini@gmail.it 30 settembre 2018

    Ogni volta che la sinistra è uscita sconfitta alle elezioni ha affermato che la sconfitta era la causa del suo distaccamento dalle classi povere e disagiate e che l’errore non si sarebbe più ripetuto e invece quando le ha vinte la musica non è cambiata e al posto dei bisognosi sono state le banche e le lobby le sue migliori interlocutrici.Per quel che riguarda la chiusura di Casa Pound posso anche essere d’accordo a patto che vengano messi fuorilegge i centri sociali infatti entrambi i movimenti o organizzazioni non hanno rispetto per il libero pensiero e quindi per la democrazia e vorrebbero imporre le loro lugubri e cupe ideologie col terrore e la violenza.Il fatto che il segretario del Partito Democratico non abbia incluso i famigerati centri sociali nella lista nera mi fa riflettere e soprattutto non mi fa pentire di aver votato per la prima volta per la Destra Italiana.