Toti: “Sistemati tutti gli sfollati. Entro ottobre avremo le case per loro”

“Ci tengo a dire sul tema degli sfollati che in questo momento tutti sono in qualche modo sistemati, nessuno che dorme nel centro di prima accoglienza usato però per informazioni e pasti a chi in questo momento di difficoltà è ospite negli alberghi. Entro fine ottobre avremo a disposizione alloggi per tutti coloro che oggi hanno perso la casa”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in conferenza stampa a Genova questo pomeriggio per fare il punto con i vertici di Regione e Comune sull’emergenza dopo il crollo di Ponte Morandi. Nelle prossime ore, ha detto Toti, saranno pronte le prime 30 case, e altre cento nei prossimi mesi, l’obiettivo del governatore Toti è comunque quello di sistemare le cose entro l’anno. Toti tuttavia ha fatto capire che le case lesionate non potranno essere più abitate e che molto probabilmente saranno abbattute. Visitando ieri con il premier Giuseppe Conte l’ospedale San Martino di Genova, Toti aveva sottolineato: “Il monitoraggio è fondamentale in un Paese che ha infrastrutture vetuste come quelle italiane. Servono investimenti importanti, se bisogna fare un braccio di ferro sull’Europa credo che su questo vada fatto”, ha detto il governatore Toti. Toti ha poi annunciato la sua intenzione di realizzare un nuovo viadotto entro un anno sul Polcevera.