Siena, si abbassa i pantaloni e tenta di violentare una turista prima del Palio

sabato 18 agosto 11:02 - di Gianluca Corrente

Si trovava a Siena da qualche giorno con la sua famiglia e stava raggiungendo Piazza del Campo per assistere al palio delle Contrade. Stava accelerando il passo proprio per entrare in piazza prima dell’ingresso del drappello del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo quando all’improvviso, avendo perso momentaneamente il contatto visivo dei familiari a seguito della folla presente nel centro storico di Siena, è stata assalita da un uomo sopraggiunto alle sue spalle che, dopo essersi abbassato i pantaloni, l’ha immobilizzata iniziando a palpeggiarle le parte intime. La ragazza ha iniziato a urlare e con non poca difficoltà è riuscita a svincolarsi dalla presa dell’uomo e a fuggire trovando aiuto in una pattuglia dei Carabinieri di Siena alla quale ha raccontato il fatto. Successivi approfondimenti hanno permesso di identificare l’uomo grazie ad alcune riprese di alcuni turisti di passaggio: immediata la divulgazione dell’identikit del ricercato tra tutti i militari impiegati nel dispositivo di ordine e sicurezza pubblica in atto nella città di Siena. Dopo pochi minuti due militari dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio, impiegati nel filtraggio delle persone che volevano accedere in piazza, hanno riconosciuto l’uomo tra la folla. Vano il tentativo di disperdersi tra le centinaia di turisti dell’uomo che è stato fermato e portato in caserma da altre due pattuglie sopraggiunte di rinforzo. Dopo la querela della donna l’uomo, un 57enne toscano, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e portato presso la casa circondariale di Siena.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • NOEURO 20 agosto 2018

    Famolo strano….
    Famolo ar pallio

  • amerigo 19 agosto 2018

    Visto che si era abbassati i pantaloni, inseriamolo in un centro migranti: la vecchia ma sempre valida pena del contrappasso!

  • Pierpaolo 19 agosto 2018

    …non e’ possibile… Non ci credo … E’ una favola di cappuccetto Rosso.. Inventata per fare cronaca!!

  • sergio 19 agosto 2018

    Un 57enne….chissà quanti precedenti avrà collezionato!!
    In questi casi va’ sbattuto in galera e buttata la chiave!!!!!!!!

  • itala piccininno 19 agosto 2018

    castratelo e non se ne parli più, non bastano gli assatanati musulmani ora anche i nostri? ma forse il tizio in questione è malato……..cosa che non si può supporre quando si tratta di arabi.

  • susana 19 agosto 2018

    Chi si e permesso di pubblicare una notizia che normalmente sarebbe rimasta nascosta per far pensare che tutti i malati sono extracomunitari !!!

  • FABIO MASSIMO PURGATORIO 19 agosto 2018

    EVIRAZIONE E PENA DI MORTE!!!!!

  • Carlo 19 agosto 2018

    Finalmente un manico nostrano. 57 anni? Avrà voluto cogliere l’attimo, più che un violentatore mi sembra un coglione, 200 sberle e 12 mesi al gabbio che guarisce. Senza le sberle non guarisce, okkio.

  • Silvia 19 agosto 2018

    In galera e buttare via la chiave.

  • Francesca 18 agosto 2018

    Malato. Meriterebbe l’evirazione..

  • 18 agosto 2018

    Perverso malato di mente, minimo 10 anni di galera!! e castrazione!!!