«Senza biglietto niente autobus». E gli extracomunitari lo prendono a pugni

venerdì 10 agosto 10:25 - DI Roberto Mariotti

Un’altra violenza su un autobus. Ancora una volta l’aggressione è partita da extracomunitari che non avevano il biglietto. A farne le spesa l’autista del mezzo pubblico, dipendente delle Autolinee Bucci di Senigallia. E’ successo a Serra de’ Conti,in provincia di Ancona. Il bus era partito dalla Spiaggia di Velluto per raggiungere Sassoferrato, una linea del trasporto extraurbano che fa tappa in vari comuni della Valmisa. L’aggressione si è consumata alla fermata di Serra de’ Conti dove sono saliti alcuni extracomunitari di origini africane. Al momento della colluttazione nell’autobus c’erano anche altri passeggeri. Gli extracomunitari pretendevano di usufruire del servizio senza pagare. Al no dell’autista, sono passati alle vie di fatto: l’uomo è stato accerchiato, aggredito verbalmente e fisicamente. Sul posto sono  intervenuti i carabinieri di Jesi e Serra de’ Conti chiamati dalle altre persone presenti e hanno portato via gli extracomunitari. L’episodio è stato ripreso con gli smartphone e le immagini stanno facendo il giro del web.
La lista degli episodi di violenza sugli autobus si allunga giorno dopo giorno. A Roma, dopo il lancio di bottiglie sul 437 di via Tiburtina e il lancio di un mattone a Rebibbia (dove erano rimasti feriti un passeggero e il conducente), è stata la vota dell’autobus 982 nel quartiere Parioli. In tarda serata un rumeno di 34 anni, con precedenti, stava viaggiando a bordo del mezzo pubblico quando si è avvicinato alla cabina dell’autista con aggressività: «Ferma l’autobus e fammi scendere». L’autista, un romano di 54 anni, gli ha risposto che non poteva far scendere alcun passeggero fuori fermata. A quel punto il rumeno è andato su tutte le furie, ha colpito i vetri della cabina e poi si è scagliato contro l’autista con calci e pugni.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • flo.faso@libero.it 12 agosto 2018

    ma cosa si aspetta a mandarli fuori dalle p**** sti delinquenti

  • digitalmoviedv@gmail.com 11 agosto 2018

    Per merito della sinistra, che addirittura voleva smilitarizzare le forze dell’ordine, siamo arrivati fino a questo punto, ma migranti, soprattutto africani, la pacchia è finita, il POPOLO ITALIANO è stufo di voi, e se c’è da dare un lavoro lo si darà a chi è in regola e paga le tasse e SOPRATTUTTO NON ROMPE LE BALLE, tutti gli altri non li si può buttare in mare ma una soluzione per eleminarvi definitivamente vedrete che la troveremo. Gia iil fatto che in EUROPA ormai sono sempre di più i paesi che hanno chiuso le frontiere e non ne vogliono più neanche uno dovrebbe insegnarvi qualcosa in quella testa vuota piena solo di pretese, ragazzi:L’ARIA E’ CAMBIATA!.

  • lanzamarinella58@yahoo.it 11 agosto 2018

    E la sinistra e i buonisti vogliono sempre difenderli vergogna ,vergogna , vergogna ….

  • carla.rotili@yahoo.it 11 agosto 2018

    Allontaniamo queste persone! Specialmente a Roma non se ne può più;

  • simef@tiscali.it 11 agosto 2018

    Tutto questo succede nel paese del buonismo!!!! Chi protegge i nostri lavoratori quotidianamente esposti a queste azioni? Mi riferiscono agli addetti ai mezzi pubblici nonché a Polizia e Carabinieri!!!

  • Roccoangela60@yahoo.it 11 agosto 2018

    Vergogna!!!se viene picchiato un italiano ,i sinistri tacciono,se ad essere sgridato è un immigrato…allora è razzismo…ma che andassero ….tutti i buonisti sinistri con tutti i loro leccapiedi di giornalisti…non vedi l’ora che in questo paese si ripristini la legalità,la sicurezza,l’ordine e la pulizia morale…

  • Hellas.ale@gmail.com 11 agosto 2018

    .. Boveretti… Mica colpa loro se in Italia non ci sono dromedari da prendere ber sbostarsi..

  • laurabovati@yahoo.it 11 agosto 2018

    E c’è ancora qualcosa da dire contro la capotreno, sinistri/buonisti di merda?

  • ruberti.luca@tiscali.it 11 agosto 2018

    E se l’autista avesse reagito per qualche c****** comunista sarebbe stata prova di razzismo…

  • luciferoverde@gmail.com 11 agosto 2018

    A me e’ capitato che un’extra comunitario mi domandasse soldi e al mio rifiuto ha cominciato ad inveire contro di me ….e se fossero stati di piu’ cosa succedeva? Basta con questi Balordi e’ ora di finirla Rimandateli al loro paesello