L’uomo che ha denuciato la capotreno fa il martire. «Ecco cosa mi dicono»

sabato 11 agosto 15:52 - DI Alberto Consoli

Per i buonisti è un eroe, per gli altri, per le persone comuni, è il difensore dei rom, iil paladino di coloro che rubano, aggrediscono, rendono invivibile spostarsi in treno, il  delatore di chi denuncia apertamente questo stato di cose ormai intollerabili. Mentre sui social si sono moltiplicati gli attestati di solidarietà alla capotreno di Trenord per il suo messaggio “anti-zingari”, si moltiplicano anche le accuse a Raffaele Ariano, ex blogger dell’Unità, ricercatore presso l’Università Vita-Salute San RaffaeleCodardo, definito “pavido, delatore”. Raffaele Ariano è l’uomo che ha denunciato sui social la capotreno e a tre giorni di distanza le ire social contro il suo gesto  continuano incessanti.

«Ora vuoi farti pubblicità»

Ad Ariano non si perdona proprio l’aver denunciato un comportamento che è frutto di un’esasperazione prolungata nel tempo e sempre ignorata da persone che, come Arano evidentemente, non percepiscono le preoccupazioni di tanti italiani ma si preoccupano solo di fare denunce al contrario. Perchè lo stesso zelo non viene messo in campo quando sono i rom e gli zigari sui treni a seminare il panico? Questo gli rinfacciano in molti commenti: «Dovrebbe capire l’esasperazione di chi si trova ogni giorno a contatto con questi delinquenti, essere presente e intervenire, anche quando i capitreno ricevono insulti, minacce e percosse da questi delinquenti legittimati a questo comportamento. Ricordiamo anche l’episodio dell’accoltellamento al capotreno con il machete qualche anno fa». Altri sono decisamente fuori le righe: «bastardo ti dovevi fare i ca… tuoi», «sei solo un infame, ti devi vergognare», gli ripetono, mentre lo accusano di aver «fatto perdere il lavoro a un’onesta cittadina che ha ragione», avendo tentato di difendere come poteva i suoi passeggeri. Ancora: «Buonista del ca…», «parassita», «zecca», «sei riuscito ad attirarti l’odio di milioni di Italiani. Complimenti». «Hai trovato un buon modo per farti pubblicità!!! Onore al merito !!! Tuttavia lo schieramento politico che hai scelto non credo possa aiutarti !!!».

Si va oltre, come avviene quando la rabbia è incontenibile: «Mi viene da mettere la mano alla pistola», si sfoga qualcuno, alludendo a «ladri impuniti e violenti, e radical chic che li difendono per sentirsi umani…». Il fatto è che adesso Ariano rischia di diventare un martire. A proposito degli  insulti  su Fb, sembra infatti che Ariano ne vada fiero e intervistato dal Giorno dice: «Ho un profilo pubblico, lo lascio così, il post resterà visibile a testimonianza del clima che si è creato nel nostro Paese. Intanto prendo nota. A questo punto diventa più determinante questa massa di insulti e minacce rispetto al gesto della capotreno, che è un singolo. È indice dell’umanità a cui siamo giunti». Un altro passo falso dello zelante Ariano che a forza di “prendere nota”, come dice lui, perde il senso della realtà passando per vittima e  promettendo di denunciare chi sui social lo ha insultato: «Alcuni miei amici e colleghi stanno segnalando alcuni post, altri li sto salvando io, ho intenzione di procedere, anche penalmente». Ah, ma allora è un’abitudine…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • stormywind@libero.it 13 agosto 2018

    Non c’è cura che tenga. Da noi in Veneto si dice: “Ghe manca on bojo”.

  • andreasavino65@gmail.com 12 agosto 2018

    Tali intellettuali sono troppo alti per capire problemi reali. Dovrebbe lavorare da controllore per una decina di anni con stipendi da controllore. Forse tornerebbe con i piedi a terra. O forse passerebbe dieci anni senza guai a non far nulla contro gli abusivi.

  • pasqav@alice.it 12 agosto 2018

    Nessuno ci ha detto se i rom o meglio glimzingari invitati a scendere avevano o meno il biglietto!,,,,,

  • franco.costantini56@gmail.com 12 agosto 2018

    Chissà come mai l’Unità è nuovamente fallita.

  • pietro.parini@tin.it 12 agosto 2018

    …..E sono stati ancora gentilissimi !!!! Esseri del genere , che definire parassiti della società equivale ad offendere : Zecche , pidocchi ed affini , provi ad offendersi , posto che ne sia anche lontanamente capace , di fronte ad episodi di razzismo nei confronti degli italiani a cura delle ” risorse ” indispensabili ” all’Italia , che numerosissimi avvengono quotidianamente , ma vengono puntualmente ignorati dai cosiddetti media progressisti , salvo riportarne qualcuno ” Obtorto collo ” quando l’eco della notizia supera il muro dell’ omertà.

  • zaleucus@inwind.it 12 agosto 2018

    Eppure è ARIANO

  • zaleucus@inwind.it 12 agosto 2018

    Ho personalmente sentito un avvertimento su un bus a Firenze di fare attenzione a borse e portafogli dato che c’erano in giro dei borseggiatori, non so se la voce era del conducente o registrata, ma sono molto grato per il gentile avviso.
    Non mi sognerei mai di denunciare l’ATAF anzi desidererei che tale avviso fosse ripetuto molto più spesso
    Mi congratulo con quel ben pensante più in basso di così non si potrebbe andare

  • michageo@iol.it 12 agosto 2018

    …cosa pretendete da uno che si vanta di essere ex blogger dell’Unità e che “prende nota” con stile tipicamente comunista per denunciare: lasciatelo perdere, ignoratelo e che sparisca nell’oblio della mediocrità infantile che a quanto pare lo contraddistingue

  • wwangeww@libero.it 12 agosto 2018

    Ariano delPD? ?Skenza dignitá, strafottente, svergognato e delirante, una lunga cura psichiatrica chissá se ti gioverebbe! Italiani siate pronti tutti ad aiutare i nostri lavoratori contro questi criminali che incessantemente ci rendono la vita impossibile! Sono una pendolare sempre all’erta come gli altri perché indifesi da questi cavernicoli incivili volgari e aggressivi!!! La Polizia Ferroviaria non riesce a presenziare tutti i treni regionali e locali per difenderci!!! Il Governo provveda ad eliminare queste piahe socialei che delinquono ovunque e che ci impediscono di vivere con dignitá e senza paura!!!

  • bmichael1957@gmail.com 12 agosto 2018

    Gent.mo dott. Raffaele Ariano, rispetto la sua decisione. Forse, Lei potrebbe illuminarmi su quale professione, attività lavorativa, questa minoranza svolge nel ns. Paese. Nazione, la ns., Che vanta una costituzione che afferma che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro.
    Ancora una osservazione. le sarà sfuggito che tale minoranza induce i minori all’accattonaggio, cosa che. Secondo art. 600 CP comporta la detenzione fino a 3 anni. Ritengo, discutibile il comportamento della capo treno, ma assolutamente vergognosa e inconcepibile la tolleranza , tutta italiana, nei confronti di chi non lavorando, si fa beffe delle nostre leggi. Rispettosamente.

  • Gq70@libero.it 12 agosto 2018

    Lo lascerei in un vagone solo con rom e migranti x una settimana vestito da capo treno a vidimare biglietti….forse Trenitalia lo assume!!
    Ignoriamolo…..ha voluto farsi pubblicità alle spese di un vero lavoratore….

  • gianni.selvidi@virgilio.it 12 agosto 2018

    DIFENDI GENTE CHE DA LA MATTINA ALLA SERA VA HA RUBARE A SCASSINARE GLI APPARTAMENTI ? DEVE TROVARE DA LAVORARE COME FANNO TUTTI GLI ITALIANI , PORTALI NEL RIONE VICINO A TE , POI TI VORREI SENTIRE ?

  • Bebonline28@gmail.com 12 agosto 2018

    Questi sono gli italiani di cui dobbiamo vergognarci, altroché la capotreno che finalmente dice basta a questo degrado infinito. Non è tanto per l’infamata che comunque qualifica il personaggio, è per l’ulteriore tentativo di ancora zittire chi ha il coraggio di dire la verità contro l’impero del pensiero unico.

  • swizz.46@alice.it 12 agosto 2018

    Gli auguro solo di trovarsi un giorno di fronte ai suoi protetti senza che nessuno muova un dito per aiutarlo, forse allora si renderà conto di avere sbagliato!

  • Roberto de Rubertis 12 agosto 2018

    Sinistro reietto ti auguro uno stupro nella tua famiglia

  • flo.faso@libero.it 12 agosto 2018

    vorrei aggiungere una cosa…..A S******…

  • franziscor@hotmail.it 12 agosto 2018

    Questo sinistro esemplare voleva solo dieci minuti di visibilità….
    Ha ottenuto una settimana di m****…. Quel che si merita!!!

  • mario.righi53@gmail.com 12 agosto 2018

    propongo un aumento alla capotreno e non il licenziamento

  • lanzottoennio@gmail.com 12 agosto 2018

    dovremmo tutti denunciare Lui che con il suo modo di fare autorizza anche gli altri a comportarsi nello stesso modo ed avvallare una illegalità.

  • eleonora4198@virgilio.it 12 agosto 2018

    un consiglio sspassionato . egregio comunista della prima ora , alzati alle 4 di mattina , sali su trenord e vai a lavorare . e zitto . stai in piedi accaldato e strizzato dai tuioi amici e poi crepa di caldo

  • Hairman@gmail.com 12 agosto 2018

    Grazie a te ora tutti si permetteranno nei treni di fare quello che vogliono e nessun capo treno si permetterà ne di dire e ne di far nulla!ma quello che spero che un giorno quachel sbandato dia fastidio a te e alla tua famiglia,poi voglio vedere se prenderai la stessa decisione!

  • rtr1335@gmail.com 12 agosto 2018

    Questo ricercatore cosa ricerca ?Mi piacerebbe sapere cosa fa’ esattamente oltre a per moda, fare vedere che difende persone spesso pericolose alla societa’ di esseri umani civili che lavorano e mantengono anche questo bravo ricercatore

  • m.steffanoni@virgilio.it 12 agosto 2018

    Scommettiamo che alle prossime elezioni lo troviamo nelle liste PD.
    Ora è partita la fase 1° farsi pubblicità, poi la fase 2° entrare in lista

  • giorgiofernanda@libero.it 12 agosto 2018

    invece di denunciare il capotreno dovevi dimostrare di essere un italiano aiutandola, facevi più bella figura. con la tua denuncia hai dimostrato di essere un ……………………………..

  • andrea1240@virgilio.it 12 agosto 2018

    BRAVISSIMA LA CAPOTRENO!!!!!!!! Deve essere premiata, non licenziata. Il licenziamento spetta al viscido delatore ed a tutti quelli come lui. Tutti giù dal treno perché disturbano ed intimoriscono il personale che a rischio della propria incolumità cercano di fare il loro DOVERE DI PUBBLICO UFFICIALE. Lui, poverino, sa solo fare bla, bla, bla nascosto fa fogli di carta o simili sperando in un obolo delle bieche sinistre che il movimento di popolo prima o poi ricaccerà dove esse in passato volevano altri. Lui, forse, in quella situazione se la sarebbe fatta sotto.

  • Brigantenero@gmail.com 12 agosto 2018

    I cittadini hanno il diritto di viaggiare in tranquillità e chi non lo permette incorre in violazioni di legge le altre sono solo chiacchiere di sciocchi che difendono l’indifendibile a scapito del diritto.

  • sergheisantini@alice.it 12 agosto 2018

    In certi casi,come questo,è sempre attuale il detto in lingua latina che così declama:…….”QUOS DEUS PERDERE VULT, DEMENTAT PRIUS !!!”……..che tradotto :…..” COLORO CHE DIO HA DECISO DI ABBANDONARE, PER PRIMA COSA LI RENDE PAZZI !!!!…”

  • Roccoangela60@yahoo.it 12 agosto 2018

    Tutta la mia solidarietà alla capotreno che ha cercato di risolvere una situazione vissuta giornalmente sulla pelle dei viaggiatori che pagando il biglietto avrebbero tutto il diritto di stare tranquilli,anziché essere molestati e borseggiati da delinquenti.

  • cardi.f@web.de 12 agosto 2018

    In attesa di un posticino in lista con il piddì, il sòr Ariano (mai cognome fu più sballato) fa la vittima, mentre è solo complice dei delinquenti. Si lamenta per quanto gli dicono? Dovessi un giorno incontrarlo, di me non potrebbe lamentarsi, perché io non gli direi nulla, ma glie ne darei tante, ma tante… di testimonianze del mio disappunto. Speriamo che ci pensino gli altri pendolari, che ogni giorno lo incontrano in treno, a dargli il “riconoscimento” che si merita.

  • alberto.caioli@email.it 12 agosto 2018

    Vigliacco, comunista, buonista, portali a casa tua i rom!

  • digitalmoviedv@gmail.com 12 agosto 2018

    Adesso che ho letto tutto l’articolo ho capito da che pulpito arriva la denuncia! Difendere un capotreno, che a rischio della sua incolumità avverte i passeggeri di un treno che ci sono malintenzionati a bordo è da elogiare, soprattutto per tutti i fatti incresciosi avvenuti e che nessuno come lui si è mai degnato di elevare a conoscenza di un più largo pubblico di quello dei viaggiatori del treno. L’unica cosa che si può dire è: MA QUANTO SEI S*****!

  • malpil2006@gmail.com 12 agosto 2018

    Questo è un cretino che non sa nemmeno lui quello che dice…

  • Elettrodomotica@gmail.com 12 agosto 2018

    In una sola parola la colpa è del governo

  • Silviatoresi@gmail.com 12 agosto 2018

    Invece di comprendere una lavoratrice esasperata il bastian contrario si è messo dalla parte di chi rende la vita degli altri più difficile. Certi brutti fatti dovrebbero capitare a queste persone egoiste ed ottuse.

  • jorgrosj69@gmail.com 12 agosto 2018

    IO DISABILE DA 30 ANNI DEAMBULATO , ROM , AFRICANI… INIZIANO NELLE STAZIONI FS POI IN TRENO , DANDOMI DEL PARASSITA , RAZZISTA MANTENUTO . . . BASTAAAAAAAA…

  • Leonardo.corso@bluewin.ch 12 agosto 2018

    Il capo treno ha fatto benissimo. Questo ragazzo comunista se non sta bene in italia vada in Romania.

  • bombo13@libero.it 12 agosto 2018

    Zecca

  • simonetta.burlando@gmail.com 12 agosto 2018

    Che torni a fare il blogger magari di Famiglia Cristiana .. non e’ stato capace di dire il suo pensiero in faccia alla Capotreno ma solo usare un evento per avere visibilita’ e colpire una donna che faceva il suo lavoro. Se fosse stato un uomo sarebbe andato a vedere cosa stava succedendo e ad aiutarla. Vigliacco

  • cecoli.enrico@gmail.com 12 agosto 2018

    VERGOGNATI PARASSINISTRO

  • donaudisergio@yahoo.it 11 agosto 2018

    una cura a base di olio di ricino

  • Carlo.buzzi13@gmail.com 11 agosto 2018

    E un personaggio che non vale la pena di considerarlo mi fa molta pena ha bisogno di un buon psichiatra per me i ROM o ladri sui treni bisognerebbe mandarli tutti in Siberia nudi

  • marcelloparsi@alice.it 11 agosto 2018

    Chi fa la spia, non è figlio di Maria,
    non è figlio di Gesù, quando muore va laggiù.
    Il buonismo dei comunisti, dei mondialisti, degli immigrazionisti, degli omosessisti, dei radical chic è lo schifo più schifoso dell’odierna Italia. E ci sono pure gli onesti spioni…

    • Mtpericoli@gmail.com 12 agosto 2018

      Ok meglio l omertà

  • gillimalli@hotmail.com 11 agosto 2018

    Ex blogger dell’Unità? Tutto si spiega…..

  • Giuseppe Tolu 11 agosto 2018

    Mi sa che ‘sto tizio non legge giornali e non guarda TV. Non ti rendi conto della situazione in cui siamo messi per colpa di zingari, migranti ed ex governi sinistrosi? Mah!

  • chiarinil@racine.ra.it 11 agosto 2018

    Questo individuo non merita commenti, prendere la difesa dei rom contro una onesta lavoratrice la dice tutta, sarà pure un ricercatore universitario,ma sempre uomo meschino simile all’insegnante che inveiva contro l’agente di polizia.

  • Apritisesamo1962@libero.it 11 agosto 2018

    Meglio che non mi pronuncio. Ma avete provato mai a viaggiare con il rischio di essere aggredit? Secondo voi la capotreno e’ in condizione di difendervi???

  • d.santinato@virgilio.it 11 agosto 2018

    mai sopportati i delatori! in ogni caso si ha il diritto di viaggiare senza pericoli e rotture di palle ora bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  • sangiacomor@libero.it 11 agosto 2018

    Probabilmente deve avere problemi con la realtà, le consiglio una cura psico-riabilitativa di modo che possa finalmente tentare i piedi in terra