Forza Italia sollecita il governo: “Dove sono le risorse per la sicurezza?”

Maurizio Gasparri ed Elio Vito, responsabili della Consulta sicurezza di Forza Italia, sollecitano il governo Conte invitandolo a mantenere gli impegni: Conte «aveva annunciato l’assunzione di 8000 nuovi appartenenti alle Forze dell’Ordine ma apprendiamo che, anche in questo caso, agli annunci non seguono i fatti. Per mancate controfirme questa indispensabile integrazione degli organici sparisce e, quantomeno, slitta nel tempo». «Se fossero stati approvati, anche negli anni passati, gli opportuni emendamenti di Forza Italia che chiedevano maggiori stanziamenti per il comprato sicurezza difesa, oggi -aggiungono- non ci sarebbero stati problemi di coperture».

Sicurezza: servono 8000 nuove unità

«Rileviamo con amarezza – proseguono gli esponenti azzurri – che anche in questo caso alla politica degli annunci non seguono i fatti. In materia di sicurezza non bastano soltanto pur apprezzabili impegni verbali, ma serve un rafforzamento della rete territoriale delle Forze di Polizia largamente sotto organico». «Assumeremo iniziative parlamentari, ancor prima dell’esame della legge di stabilità, perché gli organici delle Forze di Polizia vengano integrati. La sicurezza – concludono Gasparri e Vito – deve essere garantita con i fatti, non soltanto con le affermazioni. E il governo Conte, anche in questa materia, si rivela più attivo sui social che negli atti concreti del territorio».