Un ciclista lo investe, lui resta incolume e se ne va: pedone denunciato

Anche i pedoni devono rispettare il Codice della Strada e, in caso di incidente, fermarsi a prestare soccorso, lasciare le proprie generalità e attendere l’arrivo della Polizia Municipale. Altrimenti rischiano la denuncia come i conducentidi veicoli: è quello che potrebbe accadere al pedone che, qualche giorno fa, si è allontanato dopo un incidente con un ciclista. Il sinistro è avvenuto in via Feantina. Un raider 29enne (originario del Marocco e domiciliato a Firenze) impegnato nelle consegne a domicilio stava transitando regolarmente sulla strada quando all’improvviso, per cause ancora da accertare (la dinamica è al vaglio degli agenti del Reparto Infortunistica), ha urtato un pedone che si trovata sul margine della strada. A seguito dello scontro entrambi sono caduti a terra. Il pedone dopo aver prestato soccorso al ciclista rimasto ferito e atteso l’arrivo del 118 si è allontanato dal luogo dell’incidente senza fornire le proprie generalità e senza attendere l’arrivo della pattuglia della Polizia Municipale per i rilievi.

Il pedone doveva soccorrere il ciclista e attendere la polizia

Il ciclista è stato portato in ospedale dove gli è stato rilasciato un primo referto di lesioni guaribili in 15 giorni. Gli agenti si sono messi alla ricerca del pedone che, ieri, è stato rintracciato e identificato dalla Municipale: si tratta di un 68enne residente a Firenze e adesso rischia una denuncia per lesioni personali stradali gravi se le lesioni del giovane dovessero superare, a seguito di un altro referto, la prognosi di 25 giorni. L’uomo dovrà pagare un verbale di 85 euro per non essersi fermato e fornito le proprie generalità. La Polizia Municipale ricorda che la normativa in merito agli incidenti stradali non si riferisce ai soli conducenti di veicoli ma a tutti gli utenti della strada, pedoni compresi.