Sensori salva-bambini, arriva la legge. Meloni: “Accolta una nostra idea”

In arrivo una legge che rende obbligatorio un dispositivo da applicare al seggiolino per il trasporto dei bambini in auto, per evitare i drammi legati all’abbandono. L’annuncio arriva dal ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, che sottolinea la volontà di mettere mano al Codice della Strada, con un disegno di legge che potrebbe comportare varie modifiche al Codice stesso diventando legge “già in autunno“. Lo strumento individuato è un sensore che rileva la presenza di un bimbo sul seggiolino installato in auto. Una volta che la persona al volante esce dalla vettura dimenticando il piccolo a bordo, viene emesso un segnale acustico di allarme e viene inviato un messaggio sulla chiave dell’auto o sul cellulare del proprietario. Una buona idea, fatta propria dal governo sulla base di una proposta formulata da Fratelli d’Italia: “Finalmente il governo ci ha ascoltato. Ottima l’iniziativa del governo per rendere obbligatori i sensori che impediscono di dimenticare i bambini in auto. La avevamo sottoposta a Conte nel colloquio che avevamo avuto all’inizio del mandato e pare che la vogliano realizzare. Bene. Se con questa proposta di Fdi si riuscirà a salvare la vita anche solo a un bambino sarà valsa la pena di tutto il nostro impegno politico”, scrive su Facebook il presidente del partito Giorgia Meloni.