Pozzallo, arrestati gli scafisti. Salvini posta il video. Sbarchi diminuiti dell’87%

martedì 17 luglio 15:06 - DI Antonio Pannullo

Come aveva previsto il ministro Salvini, sono stati fermati nella notte gli undici clandestini ritenuti gli scafisti del barcone con a bordo 450 persone tra cui molte donne e tanti bambini, trasbordate sulle navi della Guardia di Finanza e di Frontex. Gli undici sono stati ascoltati per tutta la giornata di ieri. Il fermo è stato eseguito dalla Polizia, dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza che conducono le indagini coordinate dalla Procura di Ragusa. Sono tutti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Agli uomini viene anche contestato il reato di morte come conseguenza di altro delitto. Tra i primi ad annunciarlo Matteo Salvini: “Arrestati tutti gli 11 membri dell’equipaggio del barcone di Pozzallo (2 siriani, 2 tunisini, 1 algerino e 6 egiziani). Dalle parole ai fatti, ora però che stiano in galera!”. Lo scrive su Facebook, il ministro dell’Interno Salvini, che posta un video con le immagini dell’arresto. Intanto si apprende che il numero dei clandestini arrivati in Italia attraverso il Mediterraneo Centrale in giugno è calato a circa 3mila, in ribasso dell’87% rispetto al giugno 2017. Nei primi sei mesi del 2018 il numero dei clandestini rilevati su questa rotta è stato di circa 16.100, in calo dell’81% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima. Finora le nazionalità più rappresentate sono tunisini ed eritrei, che insieme rappresentano oltre un terzo delle persone rilevate su questa rotta. Lo comunica Frontex.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • gdetoffoli@yahoo.it 18 luglio 2018

    Gli italiani migranti delle generazioni passate e delle attuali, a cui gentaglia in malafede saltuariamente si richiama, andavano all’estero PER LAVORARE e non per farsi mantenere per anni, anche perché non
    lo avrebbero -giustamente- consentito nel paese ospitante; dal Belgio (miniere-marcinelle) all’Argentina passando per gli USA od in Australia. Eccettuando gli usa per la costituzione di una mafia di seconda generazione, ovunque i nostri(italiani)vecchi si sono distinti per laboriosità e rispetto delle regole del paese che li accoglieva! Solo il pc-pd-dem/odiabolici-Cattolici del Vaticano(preti maledetti) qui da noi in Italia hanno eroso costantemente tutto quanto era possibile rubare e stravolgere! I risultati li stiamo vivendo! Non dimentichiamo che le sinistre italiane sono nate nel sangue degli avversari e curate e cullate dai preti!
    La chiesa kattolica è la maggior responsabile del degrado in cui siamo precipitati, non confondiamola con la Cristianità ! Non è casuale che nel mondo, per sopravvivere al potere temporale del papato i fedeli in Cristo hanno dovuto trovare loro strade, ad ora sono ben quattordici le confessioni in Cristo sopravvissute nel mondo! Alcune in europa ma tutte dovendosi allontanare dal cancro papale che rubava uccidendo ! L’imposizione di gente che ha un millennio di distanza da noi ne è un’altro atto, con forme diverse ma stessa sostanza!

  • medico.lavoro@gmail.com 17 luglio 2018

    Gli sbarchi sono certamente un problema: per quanto si voglia essere accoglienti, non potrà che essere una goccia in una decina di oceani. La vera soluzione è andare a ricercare il problema alla fonte: è il sistema che è marcio e malato. Capitalismo terminale liberista finanziarizzato della multinazionale elitaria, globalizzante e neocolonialista. Occorre andare a stoppare lo sfruttamento in loco, ad opera delle multinazionali galliche in primis, vero latrocinio di risorse e materie prime, devastazione di terreni coltivabili sottratti alle agricoltura di sussistenza in favore di piantagioni da commercio (caucciu, cocco, palma da olio,etc.). In aggiunta a ciò, destabilizzazione dei governi locali, con corruzione e se necessario minaccia di morte e golpe di rovesciamento (già accaduto più volte). E’ azione sistematica di distruzione di popoli, letteralmente affamati nel corpo ed atterriti nelle coscienze. E’ distruzione del processo di conquista del progresso, della libertà e della democrazia. E’ disumana cinica infamità da condannare e combattere a mano armata se necessario. Si tratta di crimini contro l’umanità. Sistema da ribaltare in toto.

  • antopintus@live.it 17 luglio 2018

    Ottimo risultato! Grande Matteo Salvini!

  • lupinogm@hotmail.com 17 luglio 2018

    CARI MAGISTRATI POLITICI: RICORDATEVI, CHE LA NOSTRA FAMIGLIA E’ MATTEO SALVINI COMPRESO I NOSTRI BENI! MENTRE VOI SIETE ZERO!

  • max.bialystock@libero.it 17 luglio 2018

    sono comunque troppi,
    basta, non uno in più.
    Accogliamo solo i rifugiati dalle guerre (ma vere).

    • Giuseppe Tolu 17 luglio 2018

      Bene Laura, fuori tutti