Meloni: «In Basilicata indegno sistema clientelare targato Pd»

venerdì 20 luglio 18:54 - di Redazione

«Pittella, presidente della Regione Basilicata, resta ai domiciliari. La giustizia andrà avanti e farà il suo corso. Ma al di là dell’esito del procedimento giudiziario il sistema clientelare che si sta delineando e che sta emergendo è totalmente amorale: alimentare il potere di alcuni soggetti attraverso il sottosviluppo del territorio, la povertà perenne e l’emigrazione forzata dei giovani che non si sottomettono alla logica della
raccomandazione è indegno». Lo ha dichiarato il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

«Onestà intellettuale – ha aggiunto – imporrebbe le dimissioni di questa gente, senza se e senza ma, perché chi abusa del proprio ruolo e delle proprie funzioni pubbliche non merita di rappresentare i cittadini e le istituzioni. In ogni caso novembre e le elezioni regionali si avvicinano: Fratelli d’Italia garantirà che al governo della Basilicata ci siano persone oneste e competenti che abbatteranno il clientelismo Pd».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • an.marconcini@gmail.it 21 luglio 2018

    Si ora che ci penso questa storia mi ricorda quello che é accaduto alla Regione Lombardia dove assessori e consiglieri venivano arrestati e indagati uno dopo l’altro e il suo Celeste Presidente insisteva nel difendersi strenuamente affermando che tutto ciò non lo riguardava affatto.Comunisti e Fascisti sono in via di estinzione e tutto il male che hanno causato resterà indelebile per sempre.Mi spiace che quando non si é in grado di rispondere si finisce sempre per offendere e neutralizzare chi non la pensa allo stesso modo facendolo passare per quello che non é.A destra ti danno del comunista e a sinistra ti danno del fascista.Per me l’ essere definito comunista é un’offesa gravissima perché ho parenti istriani e so a differenza di tanti i crimini che hanno commesso i compagni rossi.No cara C. io sono una persona libera e nei miei commenti non sono mai stato tenero nei confronti della Sinistra, ho fatto i salti mortali quando dopo anni la mia città é stata finalmente espugnata e spero che il prossimo anno siano i Toscani tutti a festeggiare.Il signor Veltroni prende quasi ottomila euro al mese già da qualche anno e ha poco più di sessant’anni,anche questo é vergognoso e profondamente ingiusto e sinceramente non desidero avere nulla che vedere con Lui e Tutti gli ex Onorevoli che beneficiano di questo privilegio .

  • gdetoffoli@yahoo.it 21 luglio 2018

    Almeno voi ne potete parlare….. in toscana nemmeno quello!
    Sembra d’essere nella trinacria dei tempi della coppola!

  • an.marconcini@gmail.it 21 luglio 2018

    E’giusto combattere corruzione e associazioni a delinquere e punire pesantemente corruttori,corrotti e soprattutto i collusi che hanno dato vita al clientelismo e al malaffare.Peccato però che quando lo scandalo ha colpito la Regione Lazio e la sua Presidente non ci sia stata alcuna alzata di scudi da parte della destra che ha difeso strenuamente i suoi consiglieri.La Regione Lazio era allo sfascio e i consiglieri di tutti gli schieramenti si divertivano come matti alle varie sagre del Porco.Sagre e festini ovviamente pagate dai cittadini Romani e Laziali che nel frattempo si ritrovano senza servizi e diritti elementari.Carissima Onorevole Meloni la corruzione e la collusione non hanno colore politico e vanno sempre combattute e sradicate e non passate sotto silenzio quando lambiscono o travolgono persone o personalità a noi care e per questo intoccabili.

    • brandani43@gmail.com 21 luglio 2018

      Carissimo Andrea, mi sembri un Veltroni qualsiasi (…ma anche). Non è assolutamente vero ciò che affermi. ciò che successe alla Regione Lazio è stato combinato dagli assessori e dai consiglieri tanto è vero che la Presidente non è stata mai incriminata. Peccato per te, comunistello!

  • amerigo.lori@alice.it 21 luglio 2018

    PD: il Partito degli Onesti. . . Ogni tanto c’è un kompagno che sbaglia, come tutti quelli che insistono a votarlo, anche se sono in via di estinzione.

  • medico.lavoro@gmail.com 20 luglio 2018

    E’ da tempo e da più parti che si parla delle malefatte dei vari clan Pittella e Colombo. Pare che qualcuno alla fine si sia svegliato. Vedremo.