Iran, arrestata perché balla senza velo. Fioccano balletti di protesta sul web (video)

mercoledì 11 luglio 14:54 - DI Redazione

Arriva al Parlamento iraniano il caso della 17enne Maedeh Hojabri, arrestata nei giorni scorsi per aver pubblicato su Instagram centinaia di video in cui balla canzoni pop senza velo. Il suo arresto, che ha sollevato un’ondata di critiche in tutto l’Iran e anche all’estero, è stato duramente contestato dalla deputata riformista Parvaneh Salahshouri. “Le persone non hanno acqua potabile in alcune parti del paese, ci sono numerosi scandali di corruzione e invece di affrontare queste questioni vi preoccupate del ballo di un’adolescente”, ha affermato la deputata, citata dall’agenzia di stampa semiufficiale ‘Isna’. In questa fase critica, in cui l’Iran rischia di finire nuovamente isolato a livello internazionale a causa delle sanzioni Usa, il paese necessita di “relax, non di altra tensione”, ha aggiunto Salahshouri.

Il caso della 17enne è esploso quando la tv di Stato di Teheran ha mandato in onda un video in cui la giovane in lacrime si diceva pentita per aver ballato senza velo. Non è chiaro però se la confessione sia stata fatta contro la sua volontà. La giovane è stata liberata su cauzione ma non può rilasciare alcuna intervista.

Da giorni molti iraniani, in segno di solidarietà nei suoi confronti, stanno postando sui social video in cui ballano. “Chiediamo ai governanti che prendono tali decisioni in questo paese di capire finalmente la differenza tra la loro generazione e quella attuale”, ha concluso Salahschuri.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *