Il profugo che girava nudo per strada? Lo hanno arrestato per stupro (video)

Il 26 giugno era stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri mentre girava completamente nudo in pieno giorno per le strade di Grottaferrata. L’immagine del profugo africano era diventata virale, finendo sui social e su tutti i siti d’onformazione. Tre giorni dopo nel centro di Roma la stessa persona ha tentato di violentare una donna che faceva jogging in via delle Camene a Caracalla. Da un anno in Italia, aveva chiesto l’asilo politico.

Finto profugo vero stupratore

In effetti, Mama Djang Diallo, cittadino del Gambia di 28 anni, stavolta potrebbe rimanere in galera a lungo. Il richiedente asilo africano alle 8 di mattina del 29 giugno ha afferrato una donna romana di 38 anni mentre si allenava e ha tentato di strapparle i vestiti. Solo l’intervento di un passante è riuscito a farle evitare il peggio. La sua foto, completamente nudo, aveva fatto il giro del web nei giorni scorsi. Un passante lo aveva ripreso mentre vagava per strada dopo aver aggredito per futili un cittadino italiano in un bar della zona di Grottaferrata. I carabinieri lo avevano fermato e portato in caserma in attesa del rito direttissimo, ma l’africano che è ospite di un centro di accoglienza di Rocca di Papa, è subito tornato libero. Il tentativo di stupro alla donna che stava correndo al parco è infatti avvenuto appena tre giorni dopo il suo arresto. Sperando che, almeno stavolta, venga messo in condizione di non colpire ancora.