È finito in manette: cercava di gettare la convivente dal balcone dopo una lite

Un altro episodio di violenza sulle donne, un’altra testimonianza della paura che impedisce alle vittime di denunciare. Ha aggredito la convivente al culmine di una lite picchiandola e poi ha tentato di scaraventarla giù dal balcone di casa. La tragedia sfiorata si è consumata nella notte a Moconesi, in provincia di Genova nell’entroterra di Chiavari, dove un uomo di 56 anni di origini rumene è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. A dare l’allarme sono stati i vicini della coppia che, richiamati dalle urla provenienti dall’appartamento, hanno avvertito i militari il cui intervento ha sventato conseguenze più gravi. I carabinieri erano stati allertati già una prima volta nella serata precedente, quando erano intervenuti nella stessa abitazione per una lite in famiglia. Sul posto avevano invitato la signora, una badante 53enne di origini romene, a sporgere denuncia ma la donna aveva rifiutato. Durante la notte un altro diverbio, questa volta più violento: i vicini hanno sentito le grida e visto l’uomo tentare di buttare la donna dal terrazzo di casa.I militari intervenuti nuovamente hanno arrestato l’uomo e soccorso la donna, poi trasferita al pronto soccorso per via delle lesioni riportate durante la lite giudicate dai medici guaribili in 20 giorni.