Alemanno: «Contro Savona attacchi ideologici, il governo faccia quadrato»

«Gli attacchi contro il ministro Savona si stanno sempre più dimostrando di natura ideologica e strumentale. Ieri, nella sua audizione alle Camere, il ministro ha mostrato tutta la sua natura moderata e istituzionale, favorevole alla riforma e al rafforzamento politico delle istituzioni europee». A dirlo è stato Gianni Alemanno, segretario del Mns.

«Nonostante questo gli attacchi si sono concentrati su una precisazione marginale che Savona ha fatto sul rischio, di cui tutti gli economisti sono consapevoli, di un collasso strutturale, non provocato dall’Italia, del sistema euro», ha sottolineato Alemanno, aggiungendo che «questo dimostra la strumentalità di questi attacchi e la fragilità del sistema economico che abbiamo ereditato dai precedenti governi, come peraltro sottolineato dallo stesso governatore Visco».

«Savona, invece, ha messo l’accento sull’unica scelta di politica economica che può aiutare l’Italia ad uscire dalla crisi: quella di rilanciare gli investimenti pubblici, negoziando con Bruxelles il superamento dei vincoli recessivi finora imposti dalla Commissione europea. È un obiettivo che tutti a parole condividono, ma che poi la solita retorica dell’austerità ha sempre impedito di trasformare in progetti concreti», ha proseguito il segretario del Mns, augurandosi che «tutto il governo faccia quadrato per sostenere la strategia di Savona, che è l’unica vera speranza di rimettere in moto lo sviluppo dell’economia italiana».