Violenza sessuale su una bimba di 4 anni: il “mostro”, un pensionato 67enne

mercoledì 13 giugno 11:41 - di Paolo Sturaro

Violenza sessuale aggravata nei confronti di una bambina di 4 anni. È questa l’accusa con cui i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Castelnovo Monti, nel Reggiano, hanno arrestato un pensionato 67enne, residente in un Comune dell’Appennino. I carabinieri hanno infatti dato esecuzione a un ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Reggio Emilia. I fatti oggetto del capo d’imputazione si sarebbero verificati intorno alla metà dello scorso mese di maggio. Secondo quanto ricostruito dalle indagini dei carabinieri, la bimba si trovava nel cortile a giocare quando sarebbe stata avvicinata dall’uomo che le avrebbe rivolto le sue attenzioni, spingendole un oggetto nella zona anale, poi rivelatosi un cacciavite giocattolo, per poi chiederle di baciargli le zona intime. Una condotta, quella dell’uomo, che la piccola ha subito riportato alla mamma che si trovava in casa e che ha quindi allertato i carabinieri di Castelnovo Monti formalizzando la relativa denuncia. Le indagini hanno portato ad acquisire incontrovertibile elementi di responsabilità a carico del 67enne pensionato, e l’uomo, dopo l’arresto, è ai domiciliari a disposizione della magistratura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *