Udine, spara alla moglie e si suicida davanti al notaio: non voleva divorziare

Omicidio-suicidio questa mattina, attorno alle ore 10, in pieno centro a Udine. È accaduto in via Rialto, nello studio del notaio Amodio: secondo quanto appreso un uomo, Giuliano Cattaruzzi, ha sparato alla moglie, Donatella Briosi, da cui si stava separando, e poi si è tolto la vita con la stessa pistola. Alcune persone sono scappate dallo studio urlando e creando scompiglio tra i passanti. Il fatto è successo mentre si stava completando il rogito per la vendita della casa della coppia a Tarcento, in provincia di Udine. Attorno al tavolo del notaio erano sedute diverse persone quando Cattaruzzi si è alzato e ha ucciso la consorte per poi suicidarsi. Sul posto sono intervenuti la Polizia e i Carabinieri, oltre al personale medico.

La tragedia si è verificata nello studio notarile del dottor Amodio, in via Rialto, dove i due erano andati nello studio del notaio per redigere un atto relativo alla compravendita di una casa che avevano in comune a Tarcento. Qualcosa è scattato nella mente dell’uomo che aveva portato con sé una piccola pistola e si è prima sparato un colpo di pistola e poi ha ucciso la consorte.