Tlc a Di Maio. Berlusconi preoccupato, la Lega cerca di rassicurarlo

“Va tutto bene…”. Taglia corto così, a margine dell’assemblea di Confesercenti, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, alla domanda se abbia deluso Silvio Berlusconi con la scelta di lasciare la delega delle Tlc al Movimento 5 Stelle. Ma a leggere un retroscena del Corriere il rapporto tra il leader di Forza Italia e Salvini sarebbe tutt’altro che sereno e pacificato. Berlusconi secondo il Corriere si sarebbe sfogato con il suo “cerchio magico” in questi termini: “Gli avevo chiesto solo una cosa… Adesso quello se potrà ci farà chiudere le televisioni“. Quello sarebbe Luigi Di Maio che ha mantenuto per sé la delega alle Telecomunicazioni che sarebbe dovuta andare a un leghista. Vito Crimi, senatore M5S e grillino della prima ora,  è stato invece nominato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria. La delega alle Tlc doveva andare a un leghista secondo quanto assicurato da Giancarlo Giorgetti alla senatrice azzurra Ronzulli. Così non è stato e ora i rapporti nel centrodestra che fine faranno? Salvini getta acqua sul fuoco e assicura che si sentirà in giornata con il Cavaliere. A Berlusconi è stata data assicurazione che la delega a Di Maio non costituirà un problema per il futuro di Mediaset perché tutto verrà affidato ai tecnici del ministero.