Sondaggio, il Pd sempre più nei guai: Salvini gli sta togliendo altri elettori

Salvini “sfonda” anche a sinistra. La linea dura  su immigrazione clandestina e rom con cui si è attirato odi e insulti vari da opinionisti e giornaloni, da Saviano alla Boldrini, ma soprattutto dal Pd – beffa delle beffe –  convince non solo il popolo gialloverde ma anche quello del Pd. Quasi la metà degli elettori del partito di Martina che urla e strepita contro Salvini è favorevole al nuovo corso. Con il leader leghista il 72% degli italiani, il 79% dei grillini e il 46% di chi ha scelto Pd. Giorni duri per i vertici Pd. Il sondaggio Ixè per l’Huffington post parla da sé. Se, in generale, il 72% dei cittadini si dice favorevole al nuovo corso impresso dal ministro dell’Interno su  migranti e rom, tra gli elettori democratici, la percentuale resta alta: uno su due. Anche tra la base del M5s, dove sono in molti a “soffrire” le posizioni radicali di Salvini, la stragrande maggioranza è con lui: ben il 79 per cento si dichiara d’accordo con la sua linea.

Quel che non è riuscito al predecessore Minnitti del Pd, è riuscito a Salvini. L’ex ministro non solo non aveva convinyo fino in fondo il centrodestra, ma aveva fatto arricciare il naso anche ai suoi compagni di partito. Ora il pragmatismo di Salvini ha compiuto il “miracolo” di convincere chi ha votato Pd.  Del resto i ripetuti insulti dei rappresentanti del partito, con tutto il corredo dei buonisti alla Saviano e di chi invoca denunce al ministro, raggiungono l’effetto contrario, convincendo l’elettorato che i dem non siano affatto sintonizzati sulle vere emergenze che interessano il paese. Da notare che il sondaggio è successivo alle pugnaci dichiarazioni di Salvini contro le Ong, che  non hanno dissuaso la base dell’elettorato Pd dal condividere la linea generale dell’esecutivo. Ancora una volta la politica buonista che non rispetta le paure legittime degli italiani ma si nutre di parole vuote banalizzando il problema migratorio.