Rampelli eletto vicepresidente della Camera. Gli auguri di Meloni e La Russa

La Camera ha eletto vicepresidente, con 245 voti a favore, Fabio Rampelli e Federico D’Incà questore con con 329 voti. Rampelli, attuale capogruppo di Fdi, va a sostituire Lorenzo Fontana, nominato ministro della Famiglia e della Disabilità, mentre il deputato M5S D’Incà diviene questore al posto di Riccardo Fraccaro, ora al governo come ministro per i Rapporti con il Parlamento.

Rampelli, classe 1960, architetto ed ex campione di nuoto, è alla sua quarta legislatura. Già dirigente del Fronte della Gioventù nel Msi, leader della storica sezione di Colle Oppio a Roma, è stato consigliere comunale e regionale per An. Sposato con la giornalista Gloria Sabatini e padre di due figli, durante la sua militanza giovanile ha coordinato diverse campagne studentesche sui temi dell’ambientalismo, del verde pubblico, del disagio giovanile e contro il nucleare. Ha contribuito ad avvicinare la destra giovanile ai valori della solidarietà nel mondo del volontariato. Forte della sua esperienza in Campidoglio si è sempre battuto contro la sopravvalutazione delle archistar e in particolare si è opposto al progetto Meyer per l’Ara Pacis e al degrado del Foro Italico. Rampelli ha lasciato il Pdl nel 2012 per fondare con Giorgia Meloni Fratelli d’Italia.

“La squadra di Fratelli d’Italia nelle Istituzioni cresce ancora – ha commentato Giorgia Meloni su Fb – con l’elezione di Fabio Rampelli a vicepresidente della Camera dei deputati. Siamo molto orgogliosi di questo nuovo traguardo. Ringrazio i colleghi della Lega e di Forza Italia che hanno sostenuto la sua candidatura: un’altra dimostrazione della compattezza del centrodestra”.

”All’amico Fabio Rampelli – ha dichiarato Ignazio La Russa – neovicepresidente della Camera, rivolgo i miei sinceri auguri di buon lavoro. Sono certo che saprà ricoprire questo importante incarico con la competenza e l’autorevolezza che lo hanno sempre contraddistinto nella sua lunga attività parlamentare”.