«Non prendiamo lezioni sui migranti!». Parla il leghista nigeriano Iwobi e il Pd protesta… (video)

mercoledì 13 giugno 15:28 - di Monica Pucci
leghista iwobi

Colpo di teatro in aula a palazzo Madama dove a difendere strenuamente la scelta del ministro dell’Interno Matteo Salvini sui migranti, per la Lega prende la parola Tony Iwobi, nato in Nigeria nel 1955. Il senatore ha rivendicato che l’Italia “non prende lezioni di civiltà dalla Francia, dalla Spagna di Ceuta e Melilla, o da qualunque altro Paese” e nemmeno dalle forze politiche “bocciate alle ultime elezioni”, e per questo si è preso qualche brusio di protesta dal Pd.

Tony Iwobi Ispirato si era iscritto nel 1993 alla Lega Nord ed è stato consigliere comunale di Spirano fino al 2014. Nel periodo 2010-2014 è stato anche assessore per i servizi sociali e presidente della commissione cultura, organizzando corsi di dialetto bergamasco e di toponomastica locale. Dal 2014 è responsabile federale del Dipartimento Immigrazione e Sicurezza della Lega per volere del segretario Matteo Salvini.  È stato eletto senatore nelle elezioni politiche italiane del 2018 divenendo il primo senatore nero della storia d’Italia. È sposato con una donna italiana e ha due figli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sarap71@live.it 16 giugno 2018

    Voglio vedere se danno di razzista anche a lui…

  • vittorio.sciullo@libero.it 14 giugno 2018

    un esempio di come il nero si può indossare con eleganza e il rosso con pacchianeria

  • cardi.f@web.de 14 giugno 2018

    E ora i komunisti eternamente trinariciuti gli diano del leghista fascista e razzista! Kompagni, fatece ride!

  • taroni.mario@tiscali.it 14 giugno 2018

    … e lasciateli protestare !! e’ l’unica cosa che possono fare !

  • Leonardo.corso@bluewin.ch 14 giugno 2018

    Mostriamo coraggio ai tutti e non sottomissioni , come hanno fatto i sinistrati. Spero che il popolo abbia imparato la lezione per sapere voss significa comunismo Europeo.