Jean-Marie Le Pen (90 anni) ricoverato per uno “stato di affaticamento”

mercoledì 13 giugno 20:04 - di Giovanni Trotta

Il fondatore e presidente storico del Fronte nazionale Jean-Marie Le Pen è stato ricoverato in ospedale martedì pomeriggio in una struttura nei pressi di Parigi a causa di uno “stato di stanchezza generale”, come ha detto oggi il suo consigliere. Il processo in cui oggi avrebbe dovuto comparire, in assenza di Le Pen, la corte ha accettato la richiesta di rinvio presentata dal suo avvocato, Frederic Joachim, e ha rinviato il processo al 3 ottobre prossimo. Jean-Marie Le Pen non vuole “sfuggire al lavoro della giustizia”, ma intende invece essere presente davanti ai suoi giudici per “dissipare un fraintendimento del significato delle sue parole”, costituendo un “parere” disse il suo consiglio, ha detto il suo avvocato, che ha prodotto in udienza un certificato di ospedalizzazione “urgente, per un periodo indefinito”. Il co-fondatore del Front National Front  ha presieduto il partito per quasi quarant’anni, ed era già stato ricoverato in ospedale per un’influenza all’inizio di aprile per una settimana. A questa influenza è stata aggiunta una “pericolosa complicanza polmonare”, ha affermato il suo consigliere Lorrain Saint Affrique. “Dopo un esame del suo medico, ha voluto mantenere l’osservazione di Le Pen qualche giorno, almeno fino a lunedì”, ha detto. Jean-Marie Le Pen è nato il 20 giugno del 1928 a Trinitè-sur-Mer.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • savegpalla@gmail.com 13 giugno 2018

    la Francia è in prima linea nel conculcare la libertà di manifestazione del pensiero. Che brutta fine per chi credeva di essersela inventata nel cosiddetto secolo dei lumi.