Droga, 14 “profughi” arrestati a Trento. La polizia: «Organizzazione criminale» (video)

mercoledì 13 giugno 11:23 - di Luciana Delli Colli

Quattordici centroafricani richiedenti asilo e un italiano sono stati arrestati dalla Polizia di Stato di Trento perché responsabili di traffico di sostanze stupefacenti in diverse città del Nord Italia. Le indagini avevano già portato all’arresto per droga di altri 16 nigeriani e all’esecuzione di diverse perquisizioni e divieti di dimora nelle province di Trento, Verona e Ferrara.

L’operazione, denominata “Bombizona”, ha portato alla luce un vasto traffico di droga tra Trento, Verona, Vicenza e Ferrara, gestito da un’organizzazione criminale, i cui appartenenti erano giunti in Italia come richiedenti asilo. Gli spacciatori, per evitare i controlli della polizia, comunicavano tra loro tramite Whatsapp e avevano costituito una ”rete”, di cui facevano parte anche italiani tossicodipendenti e donne incinte con a seguito i propri figli. In questo modo si erano assicurati quasi completamente il controllo dello smercio delle sostanze stupefacenti nelle zone più importanti.

L’organizzazione, inoltre, utilizzava quali spacciatori anche gli stessi tossicodipendenti, che, grazie alle loro conoscenze, potevano consegnare la merce agli ”amici” in luoghi diversi da quelli soggetti al controllo della polizia. Sono stati, inoltre, sequestrati circa 7 chili di marijuana, 600 grammi di eroina, diverse decine di grammi tra cocaina e hashish e circa 1 litro di metadone, oltre a diverse migliaia di euro.

Video

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • amerigo.lori@alice.it 14 giugno 2018

    Fuggono dalla guerra e dalla carestia? Esclusi rarissimi somali ed eritrei, in giro vedo soltanto energumeni (maschi e femmine) grandi e grossi, caso mai con problemi di sovrappeso. . .Quindi, in un prossimo futuro, dovremo sobbarcarci terapie per il diabete ed altre malattie non dovute alla fame, ma alla sovralimentazione, grazie PD, grazie di cuore!

  • giorgio.conti@unipr.it 14 giugno 2018

    un gran bell’esempio di “integrazione”, cosi’ funzionano i programmi di integrazione della “sinistra”,del “centro sinistra”, dei cattocomunisti che hanno governato sino a ieri, raccontando balle colossali aiutati anche da una informazione faziosa, e che, pertanto, sono i soli responsabili di tutto questo Kaos.

  • baffodoro@intrage.it 14 giugno 2018

    E la “bodrina” che dice ora?

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 14 giugno 2018

    Sicuramente sono nigeriani la peggior teppa del mindo. siccome non sono in guerra si dovrebbe bandire il loro ingresso.

  • luciferoverde@gmail.com 14 giugno 2018

    Questi scappano dalla guerra? Mandiamoli tutti da dove sono venuti……BASTA BUONISMI

  • bighawk.caine0@gmail.com 14 giugno 2018

    Corda insaponata.