Il consiglio di Trump: “Che spiagge! Dammi retta Kim, buttati sul turismo….”

mercoledì 13 giugno 16:22 - di Guglielmo Gatti

C’è stato anche un siparietto divertente tra Trump e Kim a Singapore. “Guarda che spiagge… Potreste avere gli hotel più belli del mondo…”. Donald Trump ha usato i toni da tycoon del settore immobiliare nel summit con Kim Jong-un. Nel corso dell’incontro, al leader di Pyongyang è stato mostrato un video di 4’12” che proponeva, tra l’altro, le immagini di una Corea del Nord del futuro tra treni superveloci, cantieri e infrastrutture ultramoderne. “Il video mostrava lo sviluppo estremo”, ha spiegato Trump. A Kim “ho detto forse non vuoi tutto questo. Potresti volere una versione ridotta. Farai qualcosa, ma potresti volere una versione ridotta ma non quella con i treni e tutto il resto. E’ tutto al top e forse non lo vuoi. Alla fine, decidono loro. Sarà il popolo a decidere e magari non vogliono tutto questo: lo capisco”, ha detto il presidente americano. “Ma una versione ridotta potrebbe comunque materializzarsi, concretizzarsi. Per esempio, hanno splendide spiagge. Le vedete ogni volta che lanciano missili nell’oceano, vero?”, ha aggiunto rivolgendosi ai giornalisti. – “Ho detto ‘Santo cielo, guarda il panorama: non ci sarebbe un gran palazzo residenziale lì dietro?’. E gli ho spiegato: Potresti avere i migliori hotel del mondo lì. Guardate la situazione dal punto di vista immobiliare. C’è la Corea del Sud, c’è la Cina e loro hanno la terra in mezzo”, ha aggiunto ‘fiutando’ il business. “E’ straordinario. Gli ho detto ‘Potresti non volere tutto questo, potresti volere qualcosa di più piccolo… E magari andrà così”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *