Aquarius, Orlando fuori di testa: «Salvini ci farà processare per genocidio»

giovedì 14 giugno 10:23 - di Federica Argento

La vicenda dell’Aquarius sta dando alla testa a tutti i buonisti in servizio permanente effettivo. Ha dato alla testa in queste ore soprattutto al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Aveva dato del criminale nazista  Salvini per la vicenda della nave Aquarius. Ora Leoluca Orlando completa il suo delirio contro il ministro dell’Interno che – secondo lui – metterebbe nei guai tutti noi italiani: «Verremo incriminati per genocidio», strilla ospite a Coffee Break su La7, evocando nel nostro futuro una nuova Norimberga pronta a criminalizzare proprio noi italiani, che sul fronte accoglienza abbiamo dato di tutto e di più.  Le parole pesano e usarle senza senno e responsabilità è molto pericoloso. «Si farà un secondo processo di Norimberga – ha sparato in studio – e noi verremo processati per genocidio. E a differenza dei nostri nonni non potremo dire che non lo sapevamo». Toglietegli il vino.

Il discorso iperbolico di Leoluca Orlando prosegue e peggiora, quando racconta di aver già presentato alla Procura della Repubblica di Roma, al presidente della Commissione Ue, a quello del parlamento europeo e alla Corte dell’Aia nel dicembre del 2017 un esposto contro le istituzioni europee perché ritiene «che l’attuale normativa europea è criminogena e produce crimini, alcuni commessi dagli Stati». Il sindaco di Palermo ha detto di essere ancora in attesa delle decisioni dell’Aia. Ma promette che aggiungerà «a quello che ho già esposto quello che sta succedendo in questi giorni». Orlando ignora tutto il contributo dato  dall’Italia in questi anni, in totale solitudine o quasi. Sì, il fatto che il con questo governo qualcosa possa cambiare nel ruolo degli Stati membri dell’Unione europea sta disturbando il sonno di molti ed anche il sistema nervoso.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Fulminata68@Hotmail.it 15 giugno 2018

    Carissimo sindaco orlando come si dice nel nostro dialetto se non ci fosse la mangiuglia tutta questa umanità non l’avrebbe perché non pensa a tenere ordine nella città a togliere la ztl perché ci sono persone che non possono dare a mangiare i figli e devono pagare i verbali a lei e non parlare della differenziata altro che Palermo e città di cultura e città dimmondiziA grazie a lei che ha fatto partire la differenziata senza avere i macchinari pronti insomma lei pensa solo a riempire le sue tasche con i soldi dei poveri cittadini

  • gandinis@tin.it 14 giugno 2018

    La cultura catto-comunista di Orlando è ormai al declino. Si attaccano a tutto pur di sopravvivere, e come al solito non rinunciano a criminalizzare chi ha idee diverse dalle loro. Per fortuna la gente non si fa più abbindolare da questo tipo subdolo di mafia. C’è chi fa gli interessi degli italiani (Meloni, Salvini) e chi fa i propri interessi assurgendo al rango di “super-buono super-solidale”.

  • chiarinil@racine.ra.it 14 giugno 2018

    orlà,che tipo di canna ti sei fumato primadi questa intervista?

  • Giuseppe Tolu 14 giugno 2018

    In qualche governo precedente, se ricordo bene, mi sa che siano morti in mare all’incirca 5000 migranti. Quindi, secondo te bisogna processare chi vuole evitare tutto questo e lasciare liberi chi vuole questo GENOCIDIO facendo arrivare africani fin quanto se ne vuole? Vedi un po’ te

  • maxbosi19@gmail.com 14 giugno 2018

    Ma questa m**** ancora parla?? Ma nessuno ricorda una vecchia Samarcanda dell’altro comunista Santoro… dove Orlando sproloquiava su Falcone che era malato di protagonismo.. e ora lo vediamo alle celebrazioni con la sua bella fascia tricolore.. sta faccia di m****!!!!

  • paolomondiale@hotmail.com 14 giugno 2018

    perche’ non lascia la sua casa ed i suoi averi a questi extracomunitari, dai tu l’esempio e non riempirti la bocca a danno degli altri , solo per fare bella figura, se li vedete, tutti quelli che vanno a fare le marce, con bandiere e bell eparole, sono quelli ricchi che abitano in bei quartieri e non hanno proprio idea di cosa sia la miseria, sanno di essere colpevoli e cercano di meritare il perdono di dio.

  • giorgio.conti@unipr.it 14 giugno 2018

    ancora parla codesto personaggio “in cerca d’autore”, verrebbe da dire ancora in cerca di………Ma per favore, “ricoveratelo”, e’ per il suo e degli altri bene.

  • rita.comanducci@gmail.com 14 giugno 2018

    Caro Leoluca te e la tua vecchia rete siete veramente un rottame che non capisce nulla e non comprendo come persone con un pizzico di intelligenza possa averti votato.L’espressione giusta sarebbe quella espressa dal politico francese Vomitevole

  • ftrohxxajdk@tenypk.com 14 giugno 2018

    questo parassita incapace, mantenuto dagli italiani, chiacchierone, che non ha mai combinato nulla di buono in vita sua ancora parla ?

  • leonardo.corso@bluewin.ch 14 giugno 2018

    Orlando da Sciliano ti dico che l’unico processo da fare e su di te, non sei cambiato affatto e stai sempre al potere in sicilia non hai mai lavorato un giorno in vita tua, io ti processerei come distruttore di palermo e della sicilia e ti manderei in africa con i tuoi clandestini, altro che migranti. tu non sai nemmeo cosa significa questa parola ,

  • fiorenzo grillo 14 giugno 2018

    Ormai è diventato un vecchio rincoglionito che spara cazzate a destra e manca. Troppi anni nella politica gli hanno annebbiato il cervello che oramai va a rotta di collo versa la demolizione dei neuroni.Gli è rimasta solo la lingua per parlare e dire c******, ma purtroppo per lui disconnessa dal cervello.