Vauro mostra le chiappe di Di Maio, Renzi, Salvini e Berlusconi

Vignetta di Vauro sul Fatto (Fb)

Vignetta di Vauro sul Fatto (Fb)

Una sintesi politica abbastanza rozza, brutale (e poco fantasiosa) la vignetta del solito Vauro sul Fatto Quotidiano. Si parla dell’ipotesi del voto già a luglio, e pare abbastanza immediato lo scenario disegnato dal satirico comunista. Un’ipotesi che viene disegnata così, mettendo alla berlina tutti i “cattivi”, tutti i nemici con le natiche al vento. Non pare un grande sforzo di creatività. Vauro ne colpisce quattro insieme in una volta. Disegna una vignetta e li colpisce tutti: Matteo Renzi, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Luigi Di Maio con le braghe calate in spiaggia. La scritta: “Governo balneare…a mostrar le chiappe chiare”. Non pare, a giudicare dai commenti sul profilo Fb di Vauro, che la sua trovata abbia fatto scalpore, che sia stata trovata particolarmente raffinata: “Qualunquista”, “Mi sembra che i c… siano solo i  nostri…”, oltre ai soliti laudatores che gli danno del genio assoluto. Mauro era stato anche criticato poco tempo fa per una caduta di stile nella vignetta contro la Casellati, con “l’esploratrice” presidente del Senato che sta per essere infilata in un esotico pentolone, con  uno dei due africani cannibali che avvisa il compare: “È precotta”.