Usa, strage sventata in un liceo: agente eroe ferisce e neutralizza un giovane armato

Per fortuna stavolta parliamo di una strage sventata, appena sfiorata. Ignote le cause che hanno spinto uno studente americano – l’ultimo di una lunga e drammatica serie – a tentare di compiere una strage in una scuola superiore a circa 160 km a ovest di Chicago, Illinois: quel che è certo, però, è che se non fosse intervenuto coraggiosamente e tempestivamente un poliziotto che, nell’affrontare il giovane armato, lo ha ferito e neutralizzato, sarebbe finito tutto molto probabilmente come in molti casi precedenti, tragicamente analoghi.

Strage sventata in un liceo dell’Illinois

Da quel poco che trapela sull’episodio, allora, si apprende che l’aspirante killer è un ex studente del campus in cui ha aperto il fuoco e tentato la stage. Il ragazzo, che era stato espulso dall’istituto, è entrato in azione mentre gli alunni stavano facendo le prove della cerimonia per il diploma: prima ha sparato alcuni colpi nel corridoio e poi è uscito dall’edificio dove un agente della polizia di Dixon lo ha affrontato, colpendolo e arrestandolo. Nessun altro, fortunatamente, è rimasto ferito. Ora l’ex studente è ricoverato in ospedale, con ferite non gravi. Come anticipato, resta ancora ignoto, per il momento, il motivo del suo gesto: quel che sembra accreditarsi, però, soprattutto in ragione del fatto che il ragazzo ha agito in odore di cerimonia conclusiva, possa essere stato il rancore per l’espulsione ad aver armato il pugno che, fortunatamente stavolta, non ha colpito nel segno…