Tenta di uccidere il vicino con un palo di ferro: la rissa sfiora la tragedia

Una rissa condominiale stava per finire in tragedia. Un operaio 22enne, cittadino albanese, incensurato, è stato arrestato per  tentato omicidio, al culmine di un violento litigio usando un palo di  ferro, nei confronti di un 37enne ambulante nigeriano. Il fatto è  avvenuto nella montagna pistoiese, nella frazione di Campo Tizzoro,  nel comune di San Marcello Piteglio, in un piccolo condominio di via  delle Pompe, dove l’albanese abita in un appartamento sovrastante a  quello del nigeriano.

I primi accertamenti dei carabinieri hanno evidenziato come fra i due  vi fossero già stati nel recente passato vari screzi verbali sempre  con reciproche accuse per comportamenti poco civili: rumori,  sporcizia, cattivi odori. Questa mattina è scoppiata l’ennesima lite, consumatasi inizialmente  nel cortile condominiale dove ci sarebbe stato un primo contatto  fisico fra i due. Il 37enne si sarebbe quindi recato nel suo  appartamento e qui sarebbe stato seguito dal 22enne che nel frattempo  si era “armato” di un paletto di ferro (di quelli utilizzati per
delimitare le proprietà o gli accessi) sradicato dal bordo della  strada antistante il condominio.

La lite è quindi ripresa dentro l’appartamento della  vittima che è stata violentemente colpita alla fronte con il paletto.  L’aggressore è tornato quindi nel suo appartamento e ha chiamato il  112 raccontando di avere in corso un litigio con un vicino. Il 37enne si è nel frattempo trascinato in strada dove è stato  soccorso da un passante. È stato quindi trasportato all’ospedale San  Jacopo dove è stato ricoverato per la profonda ferita lacero contusa  riportata, anche se non in pericolo di vita. L’aggressore ha atteso l’arrivo dei carabinieri ed è stato medicato al  pronto soccorso di San Marcello. I militari hanno sequestrato il  paletto utilizzato dall’aggressore, sentito alcuni testimoni e
d’intesa con la Procura hanno proceduto all’arresto del 22enne che è  stato trasferito al carcere di Pistoia dove sarà interrogato nei
prossimi giorni.