Roma, in coda all’anagrafe: stacca con un morso il lobo dell’orecchio a un uomo

Una violenta lite a poca distanza dal quartiere Portonaccio di Roma. Uno scontro all’ufficio anagrafe di via San Romano sulla Tiburtina si è trasformato in un dramma. La vicenda ha dell’incredibile, dal folle gesto di uno dei protagonisti in negativo alle urla di dolore della vittima. Tutto ha avuto inizio da una discussione nata tra una donna e un uomo che si trovavano in fila. I toni sono diventati sempre più alti fino a quando il marito della signora è intervenuto per difendere la moglie. L’azione è stata violentissima: ha morso un orecchio all’uomo, gli ha staccato il lobo e gli ha provocato un’emorragia. Bastava dare un’occhiata al pavimento, completamente coperto da macchie di sangue. Una scena raccapricciante davanti ad altri cittadini che stavano in fila. SSubito dopo, secondo le testimonianze raccolte dalla polizia, i due coniugi si sono allontanati a bordo di una Smart blu e sono fuggiti. La vittima è stata trasportata all’ospedale Sandro Pertini e il lobo è stato recuperato dal personale del 118. Occorrerà un intervento chirurgico per riattaccarlo all’orecchio. Il ferito è stato seguito dagli agenti per essere interrogato su quanto è accaduto.