Papillomavirus, il vaccino abbatte i rischi di tumore nelle giovani donne

Stavolta i numeri non lasciano spazio alle interpretazioni e anche i novax si dovranno arrendere. Il vaccino contro il papillomavirus abbatte il rischio di lesioni pre-tumorali nelle ragazze e non è associato a effetti collaterali gravi nè tanto meno a decessi o effetti sulle gravidanze. A ribadirlo è una grande revisione Cochrane che ha preso in esame 26 ricerche che hanno coinvolto 73.000 ragazze e donne comprese tra i 15 e i 45 anni. Gli autori hanno quantificato l’incidenza di lesioni pre-tumorali nelle ragazze vaccinate e in quelle che avevano ricevuto un placebo. Nella fascia tra i 15 e 25 anni di età , tra le ragazze mai entrate in contatto con il virus del papilloma, le lesioni erano state 2 ogni 10.000 tra le vaccinate e 164 ogni 10.000 tra le non vaccinate. Tra le donne meno giovani proprio a causa del contatto con l’Hpv la diminuzione delle lesioni era stata minore ma pur sempre rilevante. Bisogna però insistere nel promuovere la prevenzione perché la copertura nazionale si attesta sempre sul 70 % rispetto all’obbiettivo prefissato del 95%.