Nuova minaccia francese: “Italiani, rispettate le regole Ue altrimenti…”

domenica 20 maggio 20:00 - DI Redazione

Nuovo inqualificabile intervento a gamba tesa dall’estero sul governo italiano. E’ ancora una minaccia francese. La stabilità della zona euro potrebbe essere “minacciata” se il prossimo governo italiano non ottemperasse ai suoi impegni sul debito e sul deficit. E’ quanto afferma il ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire. “Se il nuovo governo si prende il rischio di non rispettare i suoi impegni su debito, deficit, ma anche consolidamento delle banche, l’intera stabilità finanziaria della zona euro sarà minacciata”, ha avvertito il ministro nel corso di una trasmissione televisiva. “Tutti in Italia devono capire che il futuro dell’Italia è in Europa e da nessun’altra parte, e perché questo futuro sia in Europa ci sono regole da rispettare”, ha sottolineato il ministro francese intervenendo alla trasmissione Le Grand Rendez-vous su Europe 1-Les Echos-Cnews. “Gli impegni che sono stati presi dall’Italia – ha aggiunto Le Maire – valgono qualunque sia il governo. Rispetto la decisione sovrana del popolo italiano, ma ci sono impegni che vanno al di là di ognuno di noi”. “Vedremo quali decisioni saranno prese dai funzionari italiani”, ha quindi proseguito, ribadendo “quanto sia importante mantenere questi impegni a lungo termine per assicurare la nostra stabilità comune”. “Non rispettarli significa minacciare le economie di tutti i risparmiatori europei”, ha concluso il ministro. Immediata la replica di Matteo Salvini: “Un ministro francese avverte il futuro governo: non cambiate niente, o saranno problemi. Altra inaccettabile invasione di campo. Non ho chiesto voti e fiducia per continuare sulla via della povertà, della precarietà e dell’immigrazione: prima gli italiani”, scrive su twitter il leader della Lega impegnato a formare il nuovo governo italiano. Anche il leader grillino Luigi Di Maio è seccato: “Fateci partire e poi ci criticate, non si era mai visto criticare un governo prima che nasca”. Così il capo politico del M5s, sull’allarme del ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire sul prossimo governo. “Quando sento questi attacchi – ha aggiunto – sono ancora più motivato ad andare avanti, significa che siamo sulla strada giusta”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • belotticristina@gmail.com 21 maggio 2018

    Sondaggi a parte,caro Giulio,ora più’ che mai gli italiani confermerebbero le loro scelte,convinti che la nuova strada appena imboccata sia l,’unica vera svolta possibile,dopo anni di sudditanza nei confronti dell’Europa,buona solo per stabilire il diametro degli zucchini e la curvatura delle banane!

  • giacomosinagra@gmail.com 21 maggio 2018

    La teoria ci insegna che i francesi non sono mai stati dalla nostra parte. Lo hanno dimostrato quando, approfittando direi Savoia ci portarono via la Corsica, Nizza con tutta la Costa Azzurra per non dire che nella secondaria guerra mondiale i primi bombardamenti aerei sono stati francesi.

  • raffaello.sorbi@gmail.com 21 maggio 2018

    Niente è più lento a finire delle BRUTTE abitudini! Les grands Seigneurs transalpini, abituati da anni a trattare con dei governi – NON ELETTI – servi della UE(e di molte altre ‘ potenze ‘) ed in particolare della Francia, non ci stanno all’ idea che a comandare in Italia non siano più dei loro zerbini e danno in escandescenze! L’ arroganza e la presunzione dei francesi sono ben note, ma il servilismo dei ‘ sinistri ‘ rinnegati hanno di sicuro contribuito ad accrescerle!!

  • avvpaolopieraccini35@gmail.com 21 maggio 2018

    I francesi ci hanno depredato pezzi di mare,hanno deliberatamente fatto fuori Geddhafi per estrometterci dai nostri interessi in Libia,in tal modo- ben sapendolo -aprendo una strada all’immigrazione di massa che ci sta sommergendo, non perdono occasione per nuocerci in mille modi.Tutto questo grazie ai nefasti governi sinistrorsi. E ora hanno anche il coraggio di impartirci lezioni di comportamento. APPROVO IN TOTO LA RISPOSTA DI SALVINI.

  • mautau@tiscali.it 21 maggio 2018

    Più i filoeuropeisti parlano, più è forte la voglia di aiutare questo nascente governo, anche con un appoggio esterno da parte di Fratelli d’Italia. L’importante che si esca fuori da questa U.E., affossatrice e tiranno dei popoli europei che vi sono dentro.

  • paologiammancheri@gmail.com 21 maggio 2018

    A tutti gli ITALIANI : DIFFIDATE della cosiddetta “sorella latina”; i francesi ti sorridono di fronte, ma poi ti pugnalano alle spalle. Pertanto, ATTENZIONE! Proprio come fecero le orde napoleoniche. E come esempio di riscatto, ricordate i vespri siciliani……

  • Roccoangela60@yahoo.it 21 maggio 2018

    Inaccettabile intrusione !!!…di cosa hanno paura?che l’Italia finalmente possa recuperare credibilità e dignità?in Europa molti cercano di affossare l’Italia ma con questo nuovo governo nascente (mi auguro) non ci riusciranno!

  • baffodoro@intrage.it 21 maggio 2018

    Dovevamo essere già usciti da questa Europa, anzi, mai entrati se non fosse stato per quel soggetto, ex Iri, che ci ha affossato assieme ai vari “luminari” come Monti! E forse ora potrebbe essere la volta buona! Finalmente i comunisti staranno un po’ zitti!

  • emilioceriani@alice.it 21 maggio 2018

    Le raccomandazioni dovrebbero se mai pervenire dall’Unione Europea, non da un membro del Governo Francese. Credo che questo Ministro si presti a dar voce all’Unione Europea. E pensare che c’era gente che rideva quanto l’allora Primo Ministro Francese e la Cancelliera Tedesca facevano i sorrisini rivolti al nostro Presidente del Consigli dell’epoca. “Dagli atri muscosi, da i fori cadenti…”

    • poliziano.p@gmail.com 23 maggio 2018

      Questo signore è un’opportunista: Prima si è candidato come presidente, poi quando Fillon ha vinto le primarie, si è accodato a lui, ma quando Fillon è stato vittima dalla cospirazione socialista, prima dell’esito delle elezioni presidenziali, anzichè sostenerlo come gli altri tenori del suo partito, si è messo dietro Macron e cosi ha ottenuto il posto di ministro dell’economia…

  • giorgio.conti@unipr.it 21 maggio 2018

    le regole UE, regole della austerity solo per gli altri pero’, a cosa hanno portato? al benessere ? al lavoro per tutti e soprattutto per i giovani, al guardare al futuro con serenita’ e positivita’, all’ambita pensione quando sara’ ora, al lavoro sicuro e certo e non precario??????? nulla di tutto cio’, nulla, stesso invito idem come sopra, rafforzato.

  • giorgio.conti@unipr.it 21 maggio 2018

    occorre rispettare le regole, senti senti da che pulpito arriva il monito; loro che delle regole se ne sono fatti un baffo, assieme ai compari teutonici che almeno per ore se ne stanno zitti.Regole mai rispettate, a cominciare dal “famoso” e “fumoso”3 percento” per finire alla regola mai rispettata che riguarda il surplus delle esportazioni. Rispetto delle regole, ma andatevene a ramengo, sacchi di guano.E per non parlare della questioni immigrati, detto da loro, l’85 per cento immigrati clandestini, detto da noi delinquenti e criminali che fuggono dalle loro galere, spacciatori di droga, ladri, assassini, stupratori, bestie anzi peggio delel bestie allo stato brado, di nuovo andatevene a …………….fc.

  • laurabovati@yahoo.it 21 maggio 2018

    … e provare a pensare un po’ ai loro di problemi?

  • flora.gonella@gmail.com 21 maggio 2018

    Tutti i Francesi devono capire che l ‘ Italia e’ già in Europa e che non prendiamo “lezioncine” sul rispetto delle regole in quanto , forse , hanno già scordato che 5 agenti della dogana francese hanno fatto irruzione armati in un pesidio sanitario , luogo neutro , costrigendo un migrante nigeriano a sottoporsi al test delle urine in quanto sospettato di essere uno spacciatore : questa e’ stata una ignobile , arrogante e immotivata ingerenza . L ‘ ambasciatore francese insegni ai francesi a rispettare le regole . Chi non rispetta le regole non puo’ arrogarsi il diritto di insegnale agli altri .

  • maurocollavini@libero.it 21 maggio 2018

    Cari francesi ve la state facendo sotto? Mi sa di si; Dopo aver comprato ditte ed imprese per 4 soldi avete paura che i vs. investimenti vadano a farsi fottere. La storia forse è cambiata in Italia; Forse ritorniamo padroni del ns. stato, facendo scelte a noi favorevoli, smettendo di chinare sempre la testa agli interessi europei pardon di Francia e Germania in primis. E ci sarebbe anche da rivedere gli accordi per quanto riguarda la siderurgia marittima, acquistata dall’Italia ma con il veto del presidente francese. Come mai se voi francesi acquistate qualcosa italiano diventate padroni mentre se lo facciamo noi NO!

  • giorgiorapanelli@virgilio.it 21 maggio 2018

    Noi non dimentichiamo quando i Francesi, al grido di Liberté, Egalité, Fraternité, al comando del generale Napoleone Bonaparte, venne per liberarci dalle “tirannide” presenti nella penisola, derubando le popolazioni inermi e le chiese di tutti i loro tesori, massacrando centinaia di migliaia di popolani indifesi.. Il nuovo governo giallo blu è una novità. Lasciamolo lavorare, poi giudichiamo. Consiglierei la Meloni di metterci un piede dentro, per non lasciare in solitudine Salvini. Su Berlusconi non mi pronuncio. Altrimenti avremo il solito governo tecnico del presidente, sostenuto dal un PD alle corde e da Berlusconi..

  • gdetoffoli@yahoo.it 21 maggio 2018

    Lemaire ha fatto molto di più di quanto detto nelle sue parole, infatti ha parlato direttamente a tutti gli italiani esattamente nello stile di chi afferma di avere la possibilità di minacciare personalmente ognuno di noi per diritto di sovranità coloniale! Al ‘nostro’ Salvini l’arduo lavoro di ricollocare l’Italia su un piedestallo almeno dignitoso dopo berlusconi che è andato a fare le corna dietro la testa di capi di stato portandoci a figure penose proprio con i francesi, accompagnato da governicchi di checche che volevano regalare territori che i nostri padri e nonni hanno garantito con le loro vite e con le sofferenze di donne, mogli, figlie e figli sia nella prima che nella seconda guerra mondiale che nonostante gli anni trascorsi è ancora vicina e presente !

  • l.ruberti@anpac.it 21 maggio 2018

    DA grandeur a merdeur, pensassero a casa loro e al presidente con la mamma.
    Mi auguro che nessun verme politico italiano di opposizione dia spazio a questi buffoni e consenta loro di curarsi della Nostra Patria.
    Ricordiamoci sempre che queste m**** hanno ospitato assassini, brigatisti e delinquenti ricercati in Italia

  • info@freeco108.com 21 maggio 2018

    Il governo Macron/Rothschild deve farsi i fatti suoi .

  • mariosmanca35@gmail.com 21 maggio 2018

    Rolando Possentini è ancora gentile a chiamarli “escargots”. Io dico Macron le “macro”.
    Mario Salvatore Manca

  • papy_denis@libero.it 21 maggio 2018

    Da quando la Francia decide su cosa sia meglio per l’Italia, quando han messo il gigolò a presidente dei zfranzosi nessun governo UE ha avuto da ridire, forse perché lui è un pupetto di Soros. Adesso vedere che in Italia sta’ nascendo un governo nn succube si sta c****** sotto il cigolò

  • eleonora4198@virgilio.it 21 maggio 2018

    hanno bisogno dei nostri miliardi per non affondare ,vero mangia salame di francesi e di crauti tedeschi . adesso basta , tassate i vostri cittadini , ai noi pensiamo noi . avete detto che se non obbediamo anch ela ue va a fondo . ma pensa , e vai che ce la facciamo . eleonora

  • max.bialystock@libero.it 21 maggio 2018

    Giulio,
    a prescindere dal governo giallo-verde e da ciò che riuscirà a fare e come circa il contratto, beh questo è ancora tutto da verificare… e tutti noi lo faremo e saremo piò o meno critici con Salvini e Di Maiao ma, mi lasci chiederle; ma chi ha votato lei?
    Il cdx?
    o qualche partiro (tutti gli altri) eterodiretto dall’euro-pa delle banche?
    Non possono aver ragione i Francesi …perchè… sono Francesi… e sanno, capiscono, gestiscono e devono rispondere alla loro situazione, alla loro Nazione, non certo all’Italia.
    Se invece si fa riferimento al loro disegno nell’euro-pa allora, a grandi linee si può dire che:
    l’asse Franco-Tedesco nasce proprio per contrastare l’Italia (30anni fa) che cresceva molto e costantemente, e superata la Francia aveva nel mirino la Germania.
    La trappola euro-pa (insieme agli usa) ha proprio questa conseguenza; smantellare completamente l’Italia.
    La parte Industriale (ricordiamo che l’Italia in euro-pa è la seconda nazione manifatturiera!!!) va alla Germania! Olè!
    Il settore Bancario (ricordiamo che abbiamo costruito noi le prime Banche e Monte Paschi di Siena è ad es. una Banca Storica nel mondo) va alla Francia! Olè!
    Le piace?!?
    A me no francamaente, non accetterò mai l’Italia colonia di francia e germania, se a lei piace può direttamente andare a vivere nella Holding Francia quì in Italia ci vogliono gli Italiani critici quanto vogliono ma Italiani, non abbiamo certo bisogno di stranieri per poterci governare, la storia dovrebbe insegnare…

  • davidepierco@tiscali.it 21 maggio 2018

    VERGOGNOSO, negli ultimi 6 anni abbiamo pagato all’Europa piu’ del dovuto in tutti i termini, ora la Francia non deve intromettersi nella nostra politica voluta dagli italiani non dai francesi, basta pagare per servizi mai ricevuti e si ricorda che il caos MIGRANTI E’ DOVUTO AL COGLIONE SARKOZY CHE HA BOMBARDATO E FATTO UCCIDERE GHEDDAFFI PER COPRIRE I SUOI MISFATTI…..

  • giada2525@gmail.com 21 maggio 2018

    Eh già i vari Macron e Merkel si sentono minacciati quando percepiscono che il vento dei tappetini “azzerbinati” è CAMBIATO e allora procedono con minaccie di vario tipo con gravi interferenze nella politica di quei paesi che, secondo loro, OSANO ALZARE LA TESTA!! CONTINUO A DIRE CHE LA GRAN BRETAGNA CON LA BREXIT HA PRESO LA DECISIONE PIÙ CHE GIUSTA, ALTRO CHE CHIACCHIERE!!!

  • fornaromario@libero.it 21 maggio 2018

    Rispondere per le rime: la Francia è il pericolo, non l’Italia. Con la sua politica aggressiva ha seminato guerre ovunque.

  • simef@tiscali.it 21 maggio 2018

    I francesi ci hanno sempre osteggiato! Non c’è pertanto da meravigliarsi che temano un governo forte!

  • giulioarditi@libero.it 21 maggio 2018

    Purtroppo hanno perfettamente ragione. Stiamo andando verso un governo di buffoni, incompetenti, traditori del loro elettorato, buoni solo ad insultare. Si tornasse ora a votare vorrei proprio vedere quanti grillini e leghisti confermerebbero il loro voto. Sondaggi a parte.

    • Adriano Callegari 21 maggio 2018

      Anche tu come i francesi. Naturalmente sei un elettore PD che grazie alla sua insensata politica si è appena preso una bella batosta dai cittadini Italiani. Poppolisti? orgogliosi di essere poppolisti !

    • algugli@hotmail.it 21 maggio 2018

      Governi buffoni ne abbiamo già avuti (Monti e Renzi) fino ad arrivare alla pronazione totale verso l’UE che ci ha impoveriti sempre più. Prima ne usciamo e prima staremo bene. L’Italia sia sovrana ed autorevole, Orban insegna.

    • marcojacinto@mail.com 21 maggio 2018

      Caro Giulio, La Lega finora ha dimostrato coerenza, a differenza dei M5S. Se dovessimo rivotare, credo che Salvini salirebbe di molto, i grillini scenderebbero, FI crollerebbe per l’odore di vecchio che emana, e FdI resterebbe al palo, per non essersi schierata con la Lega

  • alfonso.deblasio@tim.it 21 maggio 2018

    Quando si esce da questa Europa è sempre tardi. Quanti stati sono fuori dall’Europa e vivono meglio di noi? Gran Bretagna, svizzera, Giappone e tanti altri. La Francia, come la Germania hanno paura che un governo di carattere possa portare l’Italia al loro livelli e magari anche superarli. Tutta invidia.

  • 20 maggio 2018

    Sovranità Italiana!!! Fuori da UE un rinascimento di sovranità Italiana, la indipendente dalle regole UE…Italia pronta a fare business con tutto il mondo, specialmente Cina…

  • 20 maggio 2018

    Escargot e allora pensate a i vostri debiti!! Non rompete le p….e a noi Italiani…! Avete capito Escargot!!!