Morto lo storico Jean Flori, raccontò le Crociate e i Cavalieri medioevali

Lo storico francese Jean Flori, insigne studioso delle Crociate e della cavalleria medievale, è morto a Carnac, in Bretagna, all’età di 82 anni. L’annuncio della scomparsa, a funerali avvenuti, è stato dato dalla famiglia al quotidiano francese Le Monde. Era direttore emerito del Centre d’études supérieures des civilisations médiévales di Poitiers. In italiano la casa editrice Einaudi ha pubblicato di Flori i libri Cavalieri e cavalleria nel Medioevo (1999) e Riccardo Cuor di Leone. Il re cavaliere (2002). Il Mulino ha pubblicato La cavalleria medievale (2002), Le Crociate (2003), La guerra santa (2009), La fine del mondo nel Medioevo (2010). Storico medievista discepolo di Georges Duby, Jean Flori ha iniziato la carriera accademica all’Università parigina della Sorbona diventando poi direttore di ricerca al Consiglio nazionale delle ricerche e quindi direttore di studi a Poitiers, dove si è occupato come specialista dei secoli XI e XII della cavalleria, delle Crociate, della guerra santa e dell’escatologia dell’anno Mille. Il professore Flori è autore di numerosi libri, tra i quali La Première Croisade (1992), La chevalerie en France au Moyen Age (1995), Croisade et chevalerie (1998). Nei suoi articoli, saggi e monografie Flori ha descritto con precisione le regole della cavalleria ed ha indagato con puntualità i rapporti con la nobiltà e la chiesa.