“Mezzogiorno in famiglia”: il dramma privato di Massimiliano Ossini

Ha colpito e commosso il racconto al settimanale DiPiù del dramma familiare di Massimiliano Ossini, il popolare conduttore di Linea verde, Linea bianca e Mezzogiorno in famiglia. Un calvario che risale a 9 anni quando sua moglie Laura Gabrielli ha scoperto in un colpo solo di essere incinta del terzo figlio Giovanni (gli altri due sono Carlotta, 13, e Melissa, 12 anni) e malata di tumore alla tiroide. E lì è iniziato un incubo. La vita della coppia è stata sconvolta. «Un giorno si è recata dal medico perché si era accorta che stava dimagrendo troppo- ha raccontato Ossini-. Dopo la visita mi chiamò e mi disse: “Ho due notizie: una buona e una cattiva. La buona è che sono incinta, la cattiva è che ho un tumore alla tiroide, che però intacca anche tutti i linfonodi del collo, ben 34”».

«Mi si è aperta di fronte una voragine – ha raccontato Ossini rievocando questo dramma –  non sapevo più che fare. I medici, fra l’altro, dissero a mia moglie di interrompere la gravidanza, altrimenti non avrebbe potuto curarsi, sarebbe stato troppo rischioso sia per lei sia per il bambino».  La Gabrielli  però prima di prendere la sua decisione decise di sentire un altro parere medico e la vicenda si risolse per il meglio: «lei è stata operata al quarto mese di gravidanza con un intervento che le ha rimosso la tiroide e i linfonodi del collo, ed è riuscita a portare a termine la gestazione».