Meloni: un contratto poco tricolore (video). Berlusconi: siamo preoccupati

“Nella bozza di contratto M5S-Lega non c’è la risposta alle nostre domande”, “è frutto di un tavolo a cui Fdi non era presente”, “non si parla di Patria: è un documento giallo-verde in cui non c’è posto per il Tricolore”. Lo dice Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, in una diretta Facebook in cui esprime le sue critiche al contratto di governo Lega-M5S e ribadisce che l’incarico doveva essere dato a una figura del centrodestra per il rispetto della volontà popolare.

Anche da Silvio Berlusconi non arrivano parole incoraggianti: “Preoccupazione è la parola giusta che fotografa la situazione attuale” in Italia. Da Sofia, dove si trova per il ‘pre-summit’ del Ppe e in una pausa del vertice, Berlusconi  si sofferma sulle trattative in corso tra M5S e Lega per la formazione di un governo. Il Cav avverte che i leader europei guardano con preoccupazione alla nascita di un esecutivo giallo-verde e anche i mercati sono in allarme: “Vi posso assicurare che non c’e’ nessun complotto. Anzi, c’e’ il contrario del complotto, c’e’ la voglia di aiutare l’Italia a uscire dalla situazione in cui siamo”. ”Sono rimasto a parlare con la presidenza del Ppe e mezz’ora con il presidente del partito Daul: ciò che accade in Italia desta moltissima preoccupazione in tutta Europa”, rimarca. “Anche io -avverte il Cav- sono molto preoccupato per quel che succede e per quel che può succedere alle aziende e ai risparmiatori italiani. Ecco perché la preoccupazione è la parola giusta per descrivere la situazione che stiamo attraversando”.