Meloni: in Italia non serve un governo di tregua, ma di battaglia (video)

lunedì 7 maggio 20:20 - DI Redazione

“Questa mattina siamo andati dal presidente della Repubblica Mattarella a chiedere una cosa chiara: l’incarico a formare il governo per Matteo Salvini per il centrodestra. Grande difficoltà su questa ipotesi, se ne prendono in considerazione mille altre, compreso quella di fare il Governo del Presidente, della tregua, della responsabilità, della serietà, dell’inciucione, chiamatela come vi pare. Noi non crediamo che in Italia serva un governo di tregua, in Italia serve un governo di battaglia”. Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, in un video pubblicato su Facebook. “Un governo – aggiunge – che faccia le cose, che risponda ai problemi degli italiani. E io non capisco perché debba essere così difficile in Italia dare un incarico a formare il governo a chi è arrivato primo alle elezioni. Ma non hanno la maggioranza: qualunque altra ipotesi ha una maggioranza inferiore alla nostra. Oggi quelli che sono più vicini a trovare una maggioranza siamo noi di centrodestra”. “La maggioranza come si trova? Parliamo – prosegue – con il Movimento 5 Stelle, vediamo se riusciamo a far ragionare questi del M5S. Se non riuscissimo a far ragionare questi del M5S andiamo in aula, se non abbiamo la maggioranza comunque sarà un governo di centrodestra, cioè di quelli che sono arrivati primi alle elezioni, a portare l’Italia a nuove elezioni”. “Non mi si dica invece – continua – che siccome il centrodestra non ha una maggioranza serve fare un governo dei professori, degli illuminati, di quelli che ci spiegano come vanno le cose per fare la legge elettorale. I governi non si fanno per fare la legge elettorale”. “Se si vuole affrontare il problema della legge elettorale – argomenta – si va in Commissione Speciale e si approva il premio di maggioranza in tre ore e si dice agli italiani: scusateci della legge elettorale schifosa che abbiamo votato l’ultima volta, vi chiediamo di tornare a votare e vi promettiamo che stavolta quando votate il giorno dopo avete un governo scelto da voi. Questa è la posizione di Fratelli d’Italia questo è quello che io mi aspetto dal Presidente della Repubblica e francamente non capirei scelte diverse da questa”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 10 maggio 2018

    Georgia, tutti al colle e se non basta, chiamare ad una movimentazione popolare (dei giusti) e chiedere a Mattarella che si voti entro brevi tempi. O qualsiasi altra soluzione possibile, ma niente Monti bis o tecnici ( conosciuti come incapaci ), deve governare chi ha vinto e basta.

  • badelio@teletu.it 8 maggio 2018

    Ho sempre votato la FIAMMA e continuerò a votarla, Giorgia sei l’unica ad avere le idee chiare.

  • pompeo.tringali@gmail.com 8 maggio 2018

    Schiavi di un fantasma guidato dai poteri forti europei che in Italia hanno il loro fido cane da guardia: il PD di cui peraltro il suddetto fantasma fa parte

  • enzo_altieri@libero.it 8 maggio 2018

    Cara Giorgia io alle elezioni ho votato te al senato e Salvini, alla camera ma visto che non avete concluso nulla a Luglio o quando si voterà senza indugi voterò il movimento 5 **** ma MAI Berlusconi.

    • renata.bortolozzi@tin.it 8 maggio 2018

      Se ti va bene dare il voto a chi cambia idea ogni momento ( Di Maio prima era contro l’ euro, poi ha fatto il giro delle 7 chiese a baciare le varie pantofole, poi Grillo urla : referendum contro l’ euro ) , puoi fare il mio stesso errore. Io però ho impiegato solo 2 giorni dopo le elezioni per capire chi avevo votato. L’ unico modo per togliere forza a Berlusconi è aumentare il potere contrattuale dei suoi “colleghi”.

  • max.bialystock@libero.it 8 maggio 2018

    On.le,
    l’impressione (la quasi certezza) è che lor signori etrodiretti dall’euro-pa dei fondi bancari sovranazionali (Goldman Sachs, per intenderci) fiutando il malcontento in tutte le nazioni europee (Italia in primis) abbiano influensato i loro dipendenti, ops volevo dire i politichetti euro-pei che lavorano in italia per “neutralizzare” questa straordinaria forza di ribellione popolare al l’oscuro progetto delle ricche elite globalizzate senza patria (che ad oggi ha, di fatto, distrutto intere nazioni, v. Grecia, e messo in difficoltà le altre).In Italia la legge elettorale è stata concepita per questo (e sarà difficile per tutti superarne le paludi di neutralizzazione). Inoltre a me pare che il movimento (a proposito a quando un nuovo impulso a formare dei veri Partiti con ordine interno e responsabilità) m5s sia stato concepito come un “contenitore” dove distrarre questa meravigliosa forza di resistenza popolare, di fatto ingabbiandola.
    Quindi, contenitore / gabbia m5s + legge elettorale neutralizzante = enormi difficoltà di far prevalere la volontà popolare del “buon senso” (interessi nazionali prima degli inciuci stranieri/euro-pei) e di farla governare, + mettiamoci Mattarella espressione delle forze liberali-liberticide ed il gioco, secondo loro, è fatto.
    Oggi la stragrande maggioranza degli Italiani (sommate il cdx + m5s 73%!!!!!) è più o meno contraria all’euro-pa e loro, ancora una volta hanno neutralizzato … la democrazia a favore delle ricche elite di tecnici scelti da loro!!!!

  • caroli_alessandro@fastwebnet.it 8 maggio 2018

    Serve anche un presidente della Repubblica che non sia un viceré di Bruxelles. Cioè di Berlino.

  • giulioarditi@libero.it 8 maggio 2018

    Basta con questa ossessione di portare M5S al governo! Se volevamo M5S al governo votavamo M5S, non FdI o Lega! Ma in cosa accidenti sono simili i programmi del centrodestra e dei grillini? Guidati da un buffone riconosciuto assassino e da un ragazzotto che un giorno sì e un giorno no blatera “mai più con la Lega!”. Vogliamo fare un governo di buffoni, impresentabile in Italia in Europa nel mondo? Dove prendono il potere i grillini fanno solo disastri, già due dei più famosi loro sindaci sono imputati di omicidio. Le più brillanti regioni italiane sono governate da decenni dal centro destra, e noi italiani stavamo molto meglio nel 2011, tutti i fondamentali dell’economia erano migliori. Se molti italiani hanno confuso la satira con la realtà, o preferiscono cullarsi nella satira, tocca ai politici parlare con il territorio: basta con i nominati!

  • gabrielepellegrini654@gmail.com 8 maggio 2018

    Governo di tregua? ma se siamo ormai costretti a stabilire turni di vigilanza nel quartiere??!!! (noi cittadini!) …e poi? metterci sul “groppone” altri Monti? ma per piacere!!! Giorgia Meloni chiama a raccolta noi ci saremo!

  • maurocollavini@libero.it 8 maggio 2018

    Non cambierei la legge elettorale a meno che fare un sistema di votazioni alla francese, se al primo turno nessuno raggiunge il 50,1% i due partiti più votati partecipano al secondo turno e logicamente ci sarà un vincitore. Non mi sembra giusto dare il premio di maggioranza a colui che ha raggiunto il 30 e poco più per cento dei voti:Sarebbe come regalargli il 60% dei voti in più. Tra l’altro il PD cercò di fare una riforma di questo tipo e tutti furono contrari. Mi meraVIGLIO INVECE DEL pRESIDENTE CHE NON HA DATO L’INCARICO al CDX; Sbaglio o Di Maio l’incarico o pre incarico lo ha avuto?

  • gaetanobattista@yahoo.it 8 maggio 2018

    Un governo per operare DEVE avere la maggioranza dei parlamentari,altrimenti durerebbe fino alla bocciatura del primo provvedimento governativo e quindi punto di partenza anzi di ripartenza.

  • simef@tiscali.it 8 maggio 2018

    Allo stato ritengo che l’unica proposta valida sia quella della Meloni.Bisogna però tenere al guinzaglio Berlusconi e,se del caso, mettergli l museruola!!!

  • gandinis@tin.it 7 maggio 2018

    Giorgia è l’unico politico con le idee chiare.

  • merighifranco1@gmail.com 7 maggio 2018

    Mattarella e’ troppo diverso da chi ha stravinto le elezioni (due schieramenti che vogliono cambiare le cose)
    Esso e’ anziano, lento, statico, paziente, e come tale diffida dai giovani agitati ed impazienti .
    E’anche questa una strategia per autodistruggervi reciprocamente e non cambiare niente .
    I suoi angioletti se li sogna di notte : gentiloni, letta ,casini, rutelli e purtroppo anche alfano e prodi .
    Spero di sbagliare . . .