M5S, Di Battista contro Fico: «Dica alla compagna di sistemare la colf»

martedì 15 maggio 14:02 - DI Redazione

Battute, veleni e imbarazzi nel M5S. Una polemica tutta interna al mondo grillino irrompe in queste ore in pieno confronto sul governo tra il MoVimento Cinque Stelle e la Lega.  Ritorna il “fattaccio” del presunto pagamento in nero della colf di casa Fico, una polemica su cui è tornato ad infierire  l’ex deputato Alessandro Di Battista. Il quale nel corso della trasmissione  Accordi e disaccordi su Canale Nove  ha risposto alle domande di chi lo incalzava sul caso della colf del suo ex collega di partito e oggi presidente della Camera. Di Battista ha rigettato le richieste di chi pretendeva e pretende  le dimissioni di Fico come terza carica dello Stato però non ha rinunciato a mettere benzina sul fuoco in un momento particolarmente delicato. Non è stato certo tenero

Ecco le parole piuttosto imbarazzanti di Di Battista durante il programma: «Su questo non ci si può dimettere, però dovrebbe intervenire e riuscire a far capire alla propria compagna che bisogna sistemare questa questione». Bisogna ricordare che sul cosiddetto  “colfgate“scoperto da un servizio delle Iene, il MoVimento ha sempre rigettato ogni accusa nei confronti di Fico, tenendo un profilo basso poiché il caso riguarderebbe  la compagna e non Fico in prima persona, che peraltro – leggiamo nella ricostruzione del Giornale- avrebbe regolarmente assunto una collaboratrice domestica la propria abitazione romana. Comunque sia, Di Battista non risparmia punzecchiate nervose entrando gamba tesa in una polemica imbarazzante  per Fico, ma anche per tutti gli “intransigenti” del movimento. Insomma, dice in soldoni Di Battista, che aspettate a sistemare la questione una volta per tutte? Di Battista chiede quindi chiarimenti al presidente della Camera: “È evidente che una persona che ricopre un ruolo pubblico ha il dovere non solo di essere onesto, ma anche di apparire come tale. Un Cinque Stelle deve stare ancora più attento a qualsiasi cosa: fosse anche un semaforo o dove parcheggiare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *